La musica di Fiorella Mannoia e la cucina del mondo per festeggiare “OTTOBRE AFRICANO”

Domenica 1 novembre 2015 a Roma al centro culturale Mitreo Iside una grande festa per la chiusura della 13/ma edizione di “Ottobre africano”, il festival diretto da Cléophas Adrien Dioma.

Il cibo e la musica per avvicinare le culture. Sono questi gli ingredienti della serata finale di “Ottobre africano”. Il festival dedicato alle voci più rappresentative dei Paesi dell’Africa e diretto da Cléophas Adrien Dioma, chiude la 13/ma edizione con una grande festa per gli occhi e per il cuore, e insieme a Fiorella Mannoia dà appuntamento al 2016.

Domenica 1 novembre la serata si apre alle 18.00 a Roma al centro culturale Mitreo Iside (via Marino Mazzacurati 61/63) con la presentazione dei finalisti di “IncontroCucina”, la competizione culinaria che per tutto il mese di ottobre ha fatto tappa in alcune fra le principali città italiane svelando i segreti delle tradizioni gastronomiche straniere. Un vero e proprio “Master Chef” in salsa etnica, organizzato insieme a Slow Food e al Genovino d’Oro.

«Abbiamo il dovere di scambiarci i nostri ritmi e le nostre tradizioni. I nostri saperi e sapori» ha affermato la cantautrice italiana durante la conferenza stampa di Ottobre africano 2015, richiamando il sottotitolo di questa edizione, “Sapori & Saperi”, «e niente meglio della cultura può avvicinare le persone, soprattutto del cibo e della musica, perché non hanno bisogno di parole».

Ai fornelli si sfidano la marocchina Sansabile Ben Caltoum, vincitrice della serata di Roma, la burkinabé Abzeta Kouda Sore, vincitrice della serata di Milano, la camerunense Chanelle Kengoun Sonfack, vincitrice della serata di Torino, la thailandese Rattana Jaroenphoon, vincitrice della serata di Bologna, e il curdo Levent Kanata, vincitore della serata di Napoli, organizzata quest’ultima in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “Chi rom… e chi no”.

«Ogni persona per noi è una storia, un luogo, una tradizione. Anche agricola e alimentare», dichiara Gaetano Pascale, Presidente Slow Food Italia. «Per questo non abbiamo avuto dubbi fin da subito nell’appoggiare Ottobre africano nella nuova sfida di “IncontroCucina”. Siamo orgogliosi di aver viaggiato con loro, di aver conosciuto persone in arrivo da Africa, Asia e America Latina, di aver assaggiato i loro piatti, scoperto le loro ricette. Tutto in condivisione con le condotte Slow Food delle città italiane in cui “IncontroCucina” ha avuto luogo. Una grande rete che cresce».

Alla giuria chiamata a esprimere il suo verdetto verrà chiesto di valutare non solo la bontà del piatto, ma anche la capacità di trasmettere attraverso la cucina la storia del proprio Paese. Durante la premiazione saranno presenti ospiti d’accezione: Fiorella Mannoia, madrina di Ottobre Africano, Blandine Sankara, sorella di Thomas Sankara, e Fati Niang, creatrice della prima street food africana a Parigi.

A nessuno è negato il piacere di scoprire sapori e profumi di tradizioni culinarie poco note. È infatti prevista una cena – su prenotazione mandando la richiesta a incontro cucina@gmail.com –  grazie alla quale il pubblico presente potrà gustare le pietanze preparate. Il tutto condito dalla buona musica, con il concerto di artisti internazionali e la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia.

“Ottobre Africano” è organizzato da Le Réseau in collaborazione con le associazioni Renken, Nakiri, Piemondo, AfriCoeur, ABREER, Africa&Sport. È finanziato da MoneyGram, Legacoop Sociali, Fondazioni4Africa, Cognac OT e Eyewear, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione InternazionaleExpo Milano 2015, Francofonia Italia, Iniziativa “Italia Africa”, Collegio degli ambasciatori Africani a Roma, Roma Capitale, OIM, UNAR. È inserito negli eventi dell’Anno Europeo per lo Sviluppo. Media partner Roma da Leggere, Redattore sociale, Africa News.

Alla realizzazione hanno contribuito inoltre: FFF2015 – Festival della Narrativa Francese (Festival de la fiction française) organizzato dall’Institut français Italia/Ambasciata di Francia in Italia, Institut français Saint-Louis de Rome, Alliance Francaise di Torino, AMREF, Redani, Migrantour, SlowFood-Terra Madre, QuestaèRoma, Genovino D’Oro, Circolo Culturale il Monk, AfriCoeur, 66thand2nd, Edizioni Nottetempo, Casa delle Letterature, Summer School, Africa e Affari. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *