La Grande Boxe al PalaCatania. Anteprima Olimpica per Clemente Russo

BOXE. ANTEPRIMA QUALIFICAZIONE OLIMPICA A CATANIA PER CLEMENTE RUSSO E RISULTATI RIUNIONE DILETTANTI A CIBALI (46).  

Riunioni dilettantistiche scaldano il dicembre dei pugili etnei dopo i campionati regionali e nazionali dei mesi scorsi. Ma l’attesa e gli sforzi organizzativi sono rivolti alla data del 30 gennaio. “La Grande Boxe a Catania”, nello scenario del Palasport di Corso Indipendenza, ospiterà Clemente Russo e l’ultima tappa della qualificazione Olimpica di Rio2016. In palio anche l’accesso alla finale APB (campionato internazionale per professionisti). Il peso massimo di Caserta avrà il difficile compito di superare il russo Aleksej Egorov, campione europeo ancora imbattuto e contro cui è maturata l’unica sconfitta del torneo un mese fa a Bergamo.
Due successi, ottenuti a Roma e nella sua città durante gli altri concentramenti, lo mantengono ancora al secondo posto del ranking con vive speranze di qualificazione. La serata di Catania, organizzata da Giovanni Cavallaro e dallo staff della Fit Bull Palestra, rappresenterà dunque il momento decisivo. In mattinata spazio ai dilettanti.

Nella giornata successiva a Palermo, sempre in ottica Rio 2016 ed all’interno del torneo denominato WSB, un altro Cavallaro, Salvo della Gs Fiamme Oro, salirà sul ring per sfidare Portorico con i compagni dell’Italia Thunder, la Nazionale Elite in cui militano anche il siracusano Gianluca Conselmo ed il palermitano Gianluca Rosciglione. In precedenza, la WSB scatterà il 17 gennaio a Baku (Azerbaijan).
Chiusura del torneo in aprile.   

Gallo e Manzione, vincitori della riunione alla City Wellness,
insieme al loro Maestro Tumeo

Dilettanti. Riunione prenatalizia alla “Palestra City Wellness” di Cibali, con pugili siciliani di alto livello, organizzata dall’Accademia dello sport di Pierluigi Tumeo che si è affermata con i suoi atleti più rappresentativi: Andrea Manzione (Youth-69 kg), Catarina Gallo (Junior-54) ed Isidoro Trovato (Elite-60), vittoriosi rispettivamente su Matteo Nuccio della Catania Ring e sui  palermitani Francesca Di Fabio e Thomas Akiyre.
Per Manzione imbattibilità prolungata e settimo successo in carriera; tredicesimo per Gallo; trentesimo su sessanta match per Trovato.
Sorrisi anche per la Lanza Scordia grazie a Vincenzo Favara (Senior-60) e Gabriele Puccia (Schoolboy-38,5) che hanno superato il siracusano Daniel Ferlanti e Hkjdon Troka della Wbc Ramacca.
Federica Incognito dell’Accademia sport da combattimento Caltagirone (Elite-60) è stata battuta dalla messinese Giuliana Marretta. Successi anche da parte del peloritano Luca Bonanzinga (Youth-60), dei ragusani Haitham Fares (Youth-56) e Rodolfo Paternò (Elite-64) contro gli aretusei Manuel Lo Manto (infortunio), Andrea Liotta e Albert Ciprian. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *