La Giavì ci prova, domani arriva la Pvt Modica

Dopo la sosta pasquale, la Giavì Pedara torna in campo domani (16.30) per affrontare l’ostacolo più difficile, la capolista Pvt Modica di Ennio Cutrona.

 

giavìpedara

Reduce dalla trasferta di Taranto, persa in tre set, le ragazze di Piero Maccarone sono attese a una grande prova sul campo di casa. Il PalaClan di San Giovanni La Punta ospiterà le due squadre per la seconda volta in questa stagione. La Giavì organizzò infatti, a inizio di stagione, la prima edizione del torneo alle Pendici dell’Etna ospitando le modicane e la Gupe Volley Etneo.

“Ci aspetta una partita difficile – ammette Piero Maccarone, allenatore della Giavì Pedara – contro la squadra allenata da c che direi meritatamente occupa il primo posto in classifica. Noi all’andata in casa loro perdemmo 3-2, vincevamo 2-0, disputando una pregevole partita. Speriamo di ripeterci provando a vincere questa volta, ma ripeto che non sarà affatto semplice. Importante l’approccio tattico ed agonistico alla partita”. Non sarà per Maccarone una partita come le altre visto che riabbraccerà ex atlete allenate con successo negli anni passati: “Sarò contento di incontrare Cianci, Vittorio, Piscopo ed il capitano Di Emanuele, atlete con le quali ho condiviso esperienze esaltanti in passato”.

Giavì pronta quindi alla sfida, consapevole di essere diventata, gioco forza, l’arbitro della “corsa promozione” (sconfitta in casa contro Castelvetrano, vittoria sulla Pallavolo 80 Brindisi): “Non sarà una partita come le altre. Modica è una piazza importante: a questa società sono legate tante sfide in passato con l’amico Scavino in panchina e due grandi dirigenti come Bartolo Ferro ed Enzo Garofalo (quest’ultimi ancora al timone della società ndr). Da sempre grande rivalità, ma enorme rispetto. Noi proveremo a fare la nostra partita per regalarci una bella giornata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *