La Fine del Mondo arriverà dagli asteroidi. Per gli scienziati planetari …altra data …altra corsa

La Fine del Mondo arriverà dagli asteroidi. Così dicono gli scienziati planetari …ancora un’altra data prevista …un’altra corsa preparata! Pronti per l’Armageddon, aspettando “Nuovi Cieli e Nuova Terra, nei quali abiti la Giustizia” (2 Pietro 3:13-14), “…senza dirlo a parenti e amici” (Aphrodite’s Child), rispettando ‘e facendo gli scongiuri’ la Profezia Maya.

Washington: gli scienziati hanno scoperto (…meglio ribadito) che un enorme asteroide sarà in collisione con la Terra e spazzerà via la vita umana. Questo asteroide passerà vicino la terra per l’anno 2880 e, in stile Armageddon, farlo saltare in aria non sarà una buona idea. I ricercatori hanno scoperto, infatti, che l’asteroide, denominato “1950 DA”, è un agglomerato sciolto di particelle. Ma questo asteroide (29075 1950 DA) venne già rilevato nel 1950 e rivisitato nel dicembre del 2000: possibile impatto con la Terra 16 Marzo 2880

Si vorrebbe evitare di interagire con l’asteroide direttamente”, ha detto Ben Rozītis, uno scienziato planetario presso l’Università del Tennessee a Knoxville. Ciò significa che spingendo delicatamente un asteroide su una nuova traiettoria è potenzialmente un’opzione più sicura. “Capire tali forze potrebbe essere importante per il piano della NASA a trascinare un asteroide in orbita lunare per studiare, o per le aziende commerciali che pretendono hanno intenzione di scavare asteroidi”, ha aggiunto Daniel Scheeres, un ingegnere aerospaziale presso l’Università del Colorado a Boulder.

La Nasa afferma da tempo che quasi tutti gli asteroidi sono potenzialmente pericolosi.
Un asteroide (o pianetino o planetoide) è un corpo celeste simile a un pianeta terrestre, ma molto più piccolo e di forma non sferica. Ad oggi sono oltre 170.000 gli asteroidi già stati numerati e catalogati, con un rateo di “scoperta” veramenta altissimo, parliamo di milioni di corpi celesti.

La maggior parte degli asteroidi si trovano nella fascia principale (regione tra le orbite di Marte e Giove) e sono caratterizzati da orbite con elevata eccentricità. Allo stato l’asteroide più grande del Sistema Solare interno (che è lo spazio delimitato dalla cintura degli asteroidi) è Cerere, con un diametro di 900-1000 km, scoperto il 1° Gennaio del 1801 da Giuseppe Pazzi. Dal 2006 viene però considerato un pianeta nano, come Plutone.

Gli asteroidi si muovono a una velocità di circa18.000 Km/h, e le loro orbite si intersecano spesso. Negli ultimi tempi, anche grazie all’evoluzione tecnologica degli ultimi anni, è stato possibile procedere alla catalogazione di questi corpi celesti ed al loro continuo monitoraggio, sicché si è di conseguenza sviluppato molto interesse attorno agli asteroidi la cui orbita interseca quella della Terra rischiando di scontrarsi con essa.

Ma le cronache dallo Spazio ci dicono che prima o poi arriverà la Fine del Mondo: ma noi ci saremo? Rileggiamoci le cronache degli ultimi anni, tra profezie catastrofiche, rilevamenti e nuove scoperte. 

Novembre 2012 – Il pericolo dell’asteroide 2012 DA14. Con questa sigla è indicato un asteroide che, nel febbraio del 2013 passerà molto, ma molto, vicino alla Terra. Si tratta di un asteroide di circa 45 metri di diametro, per la felicità degli astrofili, che ravviverà la Profezia Maya e La Fine del Mondo, prevista per il 21.12.2012.
Meno per alcuni scienziati americani secondo cui sarà allarme per il 15 febbraio 2013. Basandosi su un’interpretazione del Calendario Maya, del Codice di Dresda (che annuncia 20-40 anni caratterizzati da diluvi scatenati da una dea), e di alcune iscrizioni in pietre di alcune città del mesoamerica (come Palenque, Tikal, ecc.), e da teorie proposte a partire dagli anni settanta da alcuni scrittori New Age (primo fra tutti il guru Terence McKenna, che assumeva psilocibina per andare in trance) è stata ipotizzata una gravissima crisi globale per il 2012.

Gennaio 2013 – L’asteroide Apophis 99942 e il tormentone della fine del mondo. Pesa 27 milioni di tonnellate e c’è una remota possibilità che possa davvero colpire la Terra nel 2036. E ci sta passando vicino proprio ora

Ottobre 2013 – Segnatevi sul calendario la data del 26 agosto 2032: potrebbe esserci la fine del mondo. Alcuni astronomi ucraini hanno individuato un asteroide largo 411 metri che è potenzialmente in orbita di collisione con la Terra. Il suo nome è 2013 TV135 e al momento si tratta della minaccia celeste più grave per il nostro Pianeta nel breve termine. Che fine ha fatto?

Gennaio 2014 – Gli scienziati della NASA hanno detto che tra circa 30 anni l’asteroide “2011 AG5, dal diametro di 150 metri, rischia di colpire la Terra. Il 5 febbraio 2040 la probabilità di impatto è sufficientemente elevata: una su 625. 

…avanti il prossimo …asteroide di turno, ma non dite niente a parenti e amici …ma solo alla donna del Cuore !!!
…e siamo tutti felici e contenti grazie agli Aphrodite’s Child
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *