La DMG Nuoto Catania vince il derby battendo i Muri Antichi 18-9

Il girone di ritorno inizia nel migliore dei modi per la DMG Nuoto Catania che vince anche il derby battendo i Muri Antichi 18-9.

Rossazzurri inarrestabili con sei vittorie consecutive su sei gare giocate e primato in classifica in solitaria a quota 18 punti. Gara accesa sin dai primi minuti di gioco: ad aprire le marcature sono i Muri Antichi, oggi squadra di casa alla Scuderi, con Camilleri 1-0. Subito dopo è Alessio Privitera, rientrato dopo le due giornate di squalifica, a realizzare il gol del 1-1. Dopo appena due minuti di gioco Zovko sigla la rete del 2-1, e a pareggiare i conti ci pensa Rotondo 2-2. I Muri conquistano un tiro di rigore che viene trasformato da Camilleri 3-2. La Dmg Nuoto Catania non resta indietro e dopo aver pareggiato grazie a un gol di La Rosa (3-3), va poi in vantaggio con una doppietta del vice capitano Torrisi (3-5). A chiudere la prima frazione di gioco sul +4 per la Dmg Nuoto Catania ci pensa Russo con una doppietta (3-7). La seconda frazione di gioco si apre con una doppietta dei padroni di casa con Zovko (5-7), poco dopo è Tringale a siglare il gol del 6-7. I rossazzurri accorciano le distanze prima con Privitera 6-8 e poi con capitan Kacar 6-9. In questo momento del match Raffaele Rotondo lascia il match per le espulsioni subite. Eugenio Russo trova una straordinaria rete a un minuto dalla fine (6-10). All’inizio della terza frazione Camilleri realizza il gol del 7-10 a cui risponde Giorgio Torrisi (7-11), poi è ancora Camilleri ad andare in rete (8-11). Poi è dominio rossazzurro con le marcature di Scebba (8-12), doppietta di Catania 8-14, e Scollo 8-15. Com’è evidente dal risultato prevalgono i valori tecnici della Dmg Nuoto Catania. L’ultimo quarto si apre con il gol di Zovko 9-15, a cui risponde prima La Rosa 9-16, e poi Russo 9-17. A quattro minuti dal termine del match cambio di portiere per i rossazzurri, Caruso lascia spazio a Baggi Necchi. La gara di chiude con il gol dell’infallibile vice capitano rossazzurro Giorgio Torrisi 9-18. Primato consolidato per la Dmg Nuoto Catania che adesso ha 18 punti in classifica, soddisfatto della prestazione dei suoi il tecnico etneo Peppe Dato: “La gara è stata sentita e combattuta sin dall’inizio ma io non posso che fare i complimenti ai miei ragazzi per come hanno giocato e per come hanno difeso. Continuiamo anche a segnare tanto e questo è un segnale importante. Non sono mancati i momenti di difficoltà come quelli in cui abbiamo dovuto gestire con grande attenzione le doppie espulsioni ma è andata bene. Non ci siamo mai disuniti e come avevo detto alla vigilia per noi era ed è fondamentale consolidare il primato in classifica”. Sulla direzione arbitrale e sui numerosi falli fischiati Dato ha dichiarato: “Non è stata una partita così cattiva o aggressiva, le numerose espulsioni e i contro falli hanno indubbiamente spezzettato e variato il ritmo della gara, ma magari rivedendo le immagini i provvedimenti adottati erano quelli corretti”. COPRAL MURI ANTICHI-DMG NUOTO CATANIA 9-18 COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, A. Schiliro', S. Longo, D. Zovko 4, G. Polifemo, M. Marangolo, S. Camilleri 4, A. Tringali 1, I. Castagna, V. Belfiore, L. Muscuso, F. Basile, P. Lazzara. All. Scorza DMG NUOTO CATANIA: E. Caruso, M. Ferlito, R. Rotondo 1, G. La Rosa 2, T. Scollo 1, R. Torrisi, G. Torrisi 4, A. Scebba 1, N. Kacar 1, A. Privitera 2, E. Russo 4, S. Catania 2, T. Baggi Necchi. All. Dato Arbitri: Lo dico e Centineo Note Parziali: 3-7 3-3 2-5 1-3 Uscito per limite di falli Rotondo (C) nel secondo tempo. Copral Muri Antichi 5/18 + 1 rig.; DMG Nuoto Catania 10/12.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *