Alla Cattedrale di Messina con Chiara Taigi ed Emy Spadaro

Chiara Taigi ed Emy Spadaro emozionano nel concerto di Pasqua, tenutosi ad aprile presso la Cattedrale di Messina, per il 40° anniversario di sacerdozio dell’Arcivescovo Accolla.

Concerto di Pasqua 21 aprile 2017

Sarà stata la sede dell’evento, la Basilica Cattedrale, in assoluto uno dei simboli più importanti sia dal punto di vista religioso che architettonico della nostra città; sarà stata la speciale motivazione che valorizzava e arricchiva ancor di più l’evento, ma il soprano Chiara Taigi e il mezzosoprano Emy Spadaro hanno davvero suscitato delle emozioni, in chi era presente, così forti da toccare il cuore, da far commuovere per l’intensità dei momenti e dei profondi significati.

Con Emy e Chiara

Con Chiara Taigi ed Emy Spadaro

Un Concerto di Pasqua di altissimo spessore quello tenutosi il 21 aprile alla Cattedrale di Messina in occasione del 40° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di mons. Giovanni Accolla, Arcivescovo di Messina-Lipari e Santa Lucia del Mela.

Con l'Arcivescovo, Mons. Giovanni Accolla

Con l’Arcivescovo, Mons. Giovanni Accolla

Nato a Siracusa dove ha intrapreso gli studi di teologia, mons. Giovanni Accolla viene nominato da Papa Francesco, il 20 ottobre 2016, arcivescovo metropolita di Messina-Lipari e Santa Lucia del Mela.

Il rito di ordinazione episcopale, presieduto dal vescovo Salvatore Pappalardo, è avvenuto il 7 dicembre 2016 nel Santuario della Madonna delle Lacrime a Siracusa mentre il 7 gennaio 2017 si è insediato a Messina.

È  il Conservatorio Corelli, Istituto Superiore di Studi Musicaliil cui Presidente è il dott. Giuseppe Ministeri e il Direttore è il M°Antonino Averna, che ha organizzato questo evento in collaborazione con Daniela Ursino, Presidente dell’Associazione culturale “D’aRteventi”, ex assessore alla Cultura e in sinergia con l’Arcidiocesi di MessinaLipari e Santa Lucia del Mela, con don Giovanni Lombardo, col Nucleo diocesano di protezione civile, Associazione di volontariato promossa dalla Caritas di Messina e con l’istituto d’Istruzione Superiore “Antonello” presente col suo Dirigente Scolastico, Maria Muscherà e coi suoi studenti, distintisi per la loro solerzia e ben coordinati dalla prof.ssa Daniela Arcoraci.

Un momento del Concerto

Per questo evento, così speciale, cantanti di altissima caratura e prestigio come Chiara Taigi, soprano famosa in tutto il mondo, che, nei maggiori teatri italiani ed esteri, è stata diretta da direttori di grande spessore come Peter Maag, Riccardo Muti, Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Lorin Maazel Zubin Metha, ed è considerata, a livello internazionale, una delle più importanti interpreti del repertorio verdiano e pucciniano e come Emy Spadaro, mezzosoprano famosissima a livello internazionale, che ha interpretato i principali ruoli per mezzosoprano di opere, tra le altre, come Cenerentola, Cavalleria Rusticana, Traviata, Carmen, Trovatore, Ernani, Aida, che è stata diretta da direttori come Kerry-Linn Wilson, Antonino Fogliani, Maurizio Arena, Niels Muus ed è considerata una delle più importanti interpreti del repertorio verdiano.

Daniela Ursino - Chiara Taigi - Emy Spadaro

Daniela Ursino – Chiara Taigi – Emy Spadaro

Sono state eseguite l’Aria sulla quarta corda di J.S.Bach (dalla Suite n.3 in Re Maggiore BWV 1068) e lo Stabat Mater di G.B. Pergolesi per soprano, contralto, archi e b.c.

Dalle note di Matteo Pappalardo, professore di Storia della musica per didattica della musica al Conservatorio “A. Corelli”, leggiamo che tantissimi musicisti, di epoche e stili diversi, si sono cimentati nella composizione dello Stabat Mater che è una delle sequenze più diffuse e sentite dalla gente e rappresenta la preghiera che vuole essere una profonda meditazione sulla sofferenza di Maria davanti al proprio Figlio sulla Croce.

Chiara Taigi ed Emy Spadaro sono state accompagnate in modo eccellente dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Arcangelo Corelli”, diretta dal Maestro Bruno Cinquegrani, esperto direttore sinfonico, già direttore della Los Angeles Opera e dell’Orchestra Sinfonica della Crimea, ma non si contano le altre sue collaborazioni tutte di altissimo spessore.

Emy Spadaro e Chiara Taigi

Emy Spadaro e Chiara Taigi

Già eccezionali interpreti nel concerto di gennaio, Chiara Taigi ed Emy Spadaro hanno dato prova di grande controllo vocale in un crescendo continuo, dall’inizio alla fine, permeato da eleganza, bellezza e bravura e, perfettamente affiatate tra loro, hanno dato vita ad una interpretazione così sublime da emanare un canto di rara bellezza vocale.

Davvero meritati e scroscianti gli applausi finali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *