KIZOMBA: VIENE DALL’AFRICA IL BALLO PIU’ SENSUALE DEL MONDO

Si chiama kizomba ed è sia un genere musicale che un ballo, nato in Angola tra la fine degli anni ’80 e gli inizi degli anni ’90 del secolo scorso.

KIZOMBA: VIENE DALL’AFRICA IL BALLO PIU’ SENSUALE DEL MONDO

Come genere musicale, il kizomba è soprattutto una fusione di altri due generi che allora erano già presenti in Angola: il semba, che si dice essere il progenitore del più noto samba e lo zouk, il genere musicale proveniente dalle Antille francesi e diffusosi in molti paesi dell’Africa occidentale. Dall’Angola, il kizomba si è poi affermato in altri paesi africani, soprattutto in quelli in cui si parla il portoghese, come Capo Verde, Guinea Bissau, Mozambico, São Tomé e Príncipe, dove si è addirittura sviluppato un particolare tipo di kizomba. Ma non solo. Questa musica è arrivata anche in Portogallo, Inghilterra, Brasile e altri paesi ancora. C’è da dire qualcosa che riguarda l’origine della parola kizomba, oltre al fatto che si balla esclusivamente in coppia e trasmette molta sensualità.

KIZOMBA: VIENE DALL’AFRICA IL BALLO PIU’ SENSUALE DEL MONDOCe la spiega Melina Gandolfo, insegnante e coreografa catanese: “il termine significa festa e deriva dalla parola “kibundo” ed è legata alla celebrazione del popolo nero che ha resistito alla schiavitù; oggi rende proprio una festa qualsiasi circostanza nella quale viene ballato”. Melina insegna questa danza dal maggio 2014, dopo essersi precedentemente avvicinata alle lezioni di salsa e bachata. “Mi sono innamorata dalla prima volta che l’ho vista ballare. E’ una passione che mi viene dal profondo del cuore, mi trasmette talmente tanta serenità che riesco a ballarla ad occhi chiusi o addirittura bendata”. Come in ogni danza – spiega Melina – ci sono dei passi base, dove non solo i piedi hanno un compito, ma anche la dissociazione del busto, tecnica con la quale si ammorbidisce il movimento e si riesce a dare connessione tra i ballerini”. Le coreografie delle sue esibizioni le cura personalmente, “sia per quanto riguarda i passi dell’uomo e sia per quelli della donna. Le studio per gli eventi ai quali si partecipa o per i saggi di fine anno”. Una sua lezione dura in media un’ora, ma essendo immensa la sua passione, la anticipa sempre di mezz’ora in modo che serva come ripasso oppure come prova per i nuovi allievi. Il tempo di una esibizione dipende invece dalla durata del brano scelto. La ballerina insegna presso due grandi strutture: la Master Fit Catania (due livelli) e l’Impero Latino (livello base). “Frequento stage ed eventi per aggiornare la mia tecnica – prosegue – perché non si finisce mai d’imparare, tra stili diversi e molteplici tecniche. Mi esibisco in varie serate a Catania e non solo e ho in programma a breve di partecipare alla seconda tappa del tour “ Mekanikakiz ” con Geppo El DJ a Caltanissetta, Palermo e Agrigento e inoltre farò parte dello staff tecnico nei congressi Iblea Dance e Calanovella Mare e anche a Roma e Firenze”. Ma a Melina i confini nazionali non bastano e girerà prossimamente un videoclip con il cantante Joel Perez in Canada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *