Jeff Lynne, voce e chitarra dell’ Electric Light Orchestra, torna sulle scene musicali con un nuovo album

Dopo 15 anni, Jaff Lynne pubblica un album di inediti dal titolo “Alone In The Universe”. In uscita il 13 novembre.

Jaff Lynne, icona della musica internazionale dal carattere poliedrico, torna sulle scene musicali dopo 15 anni di silenzio con il nuovo album di inediti dal titolo “Alone In The Universe”. Un assaggio di questo suo ultimo lavoro, che uscirà il prossimo 13 novembre, ci è stato dato con il singolo “When I was a boy”, già trasmesso in radio.

Il leader dell’Elecrtic Light Orchestra, band inglese fondata all’inizio degli anni Settanta, porta avanti la sua attività di produttore, compositore, arrangiatore, cantante e chitarrista regalando al pubblico, come sempre, forti emozioni. Con la sua band ha venduto 50 milioni di album in tutto il mondo e ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui un Grammy Award.

Per Jeff Lynne la musica è qualcosa di unico che trasmette emozioni con una forza potentissima e questa sua passione lo portò a sperimentare un inedito e sorprendente linguaggio musicale basato sulla fusione tra musica rock e strumentazione orchestrale, con evidenti influenze beatlesiane e a volte vicino alla disco music. Quello a cui da vite è un genere originale ed eclettico che riflette la formazione altrettanto variegata di Jeff Lynne. Stile musicale che prende il nome di progressive rock.

Una formula vincente che ha regalato a Jeff Lynne e alla sua band un indiscusso successo che continua ancora oggi.

Incontrastato protagonista della musica inglese degli anni Settanta è stato anche produttore negli anni Ottanta e Novanta.

Tra gli album più significativi troviamo "Elecrtic Light Orchestra" che, come si nota, è stato chiamato come la band e nasce nel dicembre nel 1971. Per il primo singolo dal titolo “Heavy-metal-orchestra” il musicista si è in parte ispirato a Jimmy Hendrix. Si tratta di un album dove l’esplosivo mix di Beatles, glam hard-rock e tentazioni orchestrali incontra il favore del pubblico rendendolo una delle migliori proposte di rock sinfonico mai ascoltate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *