Investire in Bitcoin: consigli e rischi da considerare alla luce delle Nuove Economie

Bitcoin continua ad essere al centro delle attenzioni di milioni di investitori pronti a sfruttarne le potenzialità. Oggi, infatti, è possibile investire in Bitcoin in maniera semplice e veloce.Se interessati acquista Bitcoin in pochi semplici passaggi su siti specializzati ma tenendo bene a mente opportunità ma anche i rischi. Ma di cosa si tratta esattamente? Visto che in tantissimi ne parlano, è bene conoscere l’argomento. Bitcoin è un codice sorgente, “Bitcoin core”, ideato dal misterioso Satoshi Nakamoto che non ha mai voluto rivelare la sua vera identità. La valuta digitale o anche detta criptovaluta ha fatto la sua prima comparsa nel 2009, anno in cui furono generati i primi 50 Bitcoin. Fu minato il blocco numero zero della blockchain, il cosiddetto genesis block.

Oggi possiamo dire che si tratta della più famosa criptovaluta del mondo. Senza dubbio la performance di Bitcoin quest’anno ha stupito molti investitori, con il prezzo che da marzo ha seguito un cammino costante al rialzo. In particolare, un fenomeno interessante è rappresentato dagli acquisti effettuati da grandi società d’investimento, tra cui hedge fund e trader internazionali di alto profilo, operazioni che come era prevedibile non sono passate inosservate. Bitcoin viene considerato ormai un asset strategico, in grado in parte di sostituire l’oro come bene rifugio, in quanto sfuggendo alle logiche classiche delle valute tradizionali non è soggetto a fenomeni come l’inflazione e le ricadute delle politiche monetarie delle banche centrali. Per questo motivo molti investitori hanno usato la criptovaluta come protezione contro l’inflazione, le crisi finanziarie e le pessime prestazioni dell’economia globale.

Lo sviluppo di Bitcoin

Negli ultimi anni Bitcoin ha conosciuto uno sviluppo davvero importante. Basti pensare che molte realtà hanno cominciato ad accettare Bitcoin come pagamento. Negli Stati Uniti Overstock.com è stato il primo grande retailer online ad accettare bitcoin nel gennaio del 2014. L’azienda consente ai suoi clienti di pagare di tutto con le principali criptovalute, dai frigoriferi e ai televisori all’arredamento per la casa. Bitcoin avrebbe portato nelle casse del colosso dei beni di consumo fino 5 milioni di dollari all’anno. Anche Expedia, una delle più grandi agenzie di prenotazione viaggi online permette agli utenti di pagare in valuta digitale. Al momento l’opzione di pagamento in bitcoin è accettata solo per le prenotazioni alberghiere. I turisti più ambiziosi possono invece comprare in bitcoin biglietti di viaggio spaziali con Virgin Galactic. Per gli acquisti quotidiani Shopify è la piattaforma di compravendita e-commerce che consente ai commercianti di creare i propri negozi online. Da qualche anno tutti i commercianti partner possono decidere se accettare pagamenti in criptovaluta attraverso BitPay.

Ovviamente occorre prestare attenzione a molte varianti quando si parla di Bitcoin. Il primo rischio è quello di incappare in una truffa. Il Bitcoin è diventato famoso in poco tempo come un metodo per diventare ricchi e fare soldi facili. Così famoso, che molti truffatori hanno cominciato a creare sistemi miracolosi, come il famigerato Bitcoin Code o i meno noti Bitcoin Millionaire Club, Bitcoin Revolution, Bitcoin Future e Crypto Revolt, che dovrebbero renderti ricco in 7 giorni, con un piccolo investimento. Peccato che, appunto, si tratta di truffe vere e proprie da cui è consigliabile stare alla larga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *