Intervista a Marcello Graduato, cantautore di Teramo

Vanto della sua terra, suona con passione ed ardimento. Il giovane cantautore Marcello Graduato rilascia un’intervista per il prestigioso network GLOBUS MAGAZINE.

20200827_183957

Tanti bravi scritti per i giovani e non soltanto.

Marcello Graduato è un giovane cantautore che vive vicino Teramo; appassionato di musica fin da piccolino,  ha saputo dare valore a ciò che gli sta più a cuore: la sensibile arte dello scrivere dei testi musicali. Ci racconti la sua storia artistica?

“Innanzitutto vorrei ringraziarla per avermi concesso questa intervista e vorrei parlarle un po’ di ciò che ho fatto partendo forse dalle cose più recenti fino ad arrivare alla mia prima esperienza discografica: “Andrà tutto bene” (canzone e videoclip) pubblicata a Marzo 2020. Dopo il notevole successo riscontrato sui social arriva all’attenzione della Rai che gli dedica un servizio in occasione del TGR Abruzzo. Il brano viene scelto dal Comune di Montorio al Vomano per la realizzazione di un video di sensibilizzazione in occasione dell’emergenza Coronavirus. “Tenco Ascolta” – Novembre 2019 dove sono stato invitato a partecipare dal Club Tenco (Premio Tenco) nella serata condotta da Paolo Talanca con ospite Francesco Baccini. EP – Pieno di vita contiene quattro brani originali del mio repertorio e il video musicale del brano omonimo realizzato in collaborazione con il regista Ivan D’Antonio. Il brano “Pieno di vita” viene scelto e selezionato dall’etichetta discografica romana Universo assieme ad altri miei quattro brani per essere inseriti nelle compilation di Hit Mania in dei dischi dedicati agli artisti emergenti Nazionali.  Viene pubblicato Hit Mania Box in tutti i negozi d’Italia, contenente i brani Pieno di vita e Va che caldo passano anche i cammelli. Con il brano Pieno di vita partecipo al concorso per il “Primo Maggio Roma”. Le società organizzatrici del medesimo, Ruvido Produzioni e iCompany, mi selezionano tra oltre 700 artisti per la compilation Primo Maggio Roma 1MNext 2015 venendo pubblicato assieme ad altri 40 artisti.“Festival di Avezzano” – 12,13,14 aprile 2018 Concorso Nazionale per le canzoni d’autore dove mi aggiudico il premio per il miglior testo. “Ansia e Sapone” – 21 Febbraio 2018 Brano presentato al concorso 1MNext 2018 del Concertone Primo Maggio Roma 2018, sesto classificato alle semifinali su oltre settecento artisti. “Sporcami La Pelle” – gennaio 2018 Uscita del mio primo album Sporcami la pelle, presentato al Teatro Comunale di Montorio al Vomano, in occasione di un concerto. Potete trovare il live su you tube digitando sul motore di ricerca Marcello Graduato Live. Artisti di fama Nazionale hanno preso parte alle registrazioni: Glauco di Sabatino e Massimo Moriconi, bassista e collaboratore di tantissimi artisti come Mina, Fabio Concato e tanti altri. Partecipo alla finale regionale “Area Sanremo” – ottobre 2017 passando le selezioni e arrivando alle finali svolte al palafiori di Sanremo. “Home Festival di Treviso” – agosto 2017 Apertura del concerto dei Duran Duran, Moderat, The Bloody Beetroots,  The Horrors che mi aggiudico grazie al buon risultato ottenuto nella campagna di Musicraiser. Nell’occasione sono sponsorizzato dalla Jack Daniel’s. Superamento selezioni al “Tour Music Fest” – luglio 2017 Accedo così alla seconda fase del concorso e al Music camp che si terranno al Cet di Mogol dal 29 Settembre al 1 Ottobre. Il 18 Novembre 2016 è uscito il videoclip del mio singolo “SU”, estratto dal disco “Sporcami la pelle”, che in meno di 1 mese ha superato le 15000 Visualizzazioni. “Motor Village” Roma – novembre 2016 Presentazione brani a Red Ronnie che si interessa ai miei progetti facendomi partecipare al concorso Fiat Music per la tappa di Napoli al Roxy Bar. Vittoria della finale nazionale del talent show Venus – agosto 2016 condotta da Luca di Nicola, inviato della Rai nel programma “Uno Mattina”. Inserimento nella MEI, classifica Europea delle Musiche Indipendenti – Giugno 2016 Il mio brano Per tutti quelli che viene inserito in molte radio locali nazionali e non, conquista la quinta posizione continuando a confrontarsi con più di 400 artisti provenienti da tutta Europa. Il 22 Febbraio 2016 ho suonato nel videoclip di Stefano Corona, finalista di The Voice. Nel Marzo 2016 siglo un accordo con l’agenzia Sylvia Pagni Music Center per la quale ho arrangiato il brano Un amore che verrà per il trio trigenerazionale di Teddy Reno (marito di Rita Pavone), Silvia Pagni e Elisa Riccitelli. Nel Gennaio 2016 il mio brano “Ancora una volta” è in gara per il concorso della vocal shure. Nel gennaio 2016 il mio brano Caviale e Champagne viene inserito nella compilation di Hit Mania ottenendo sin dalla prima settimana ottimi risultati. Il 26 Luglio 2015 divido il palco con il grandissimo artista Giò di Tonno e la cantante Monica Hill a San Salvo Marina (CH). L’undici maggio sono stato l’unico ospite musicale al Teatro Manzoni di Roma, per la rassegna “Premio letterario under 30” che vedeva come ospiti molti celebri personaggi della TV italiana. Sono stato ospite in numerose trasmissioni televisive, tra cui Canale Super J, Tv Vera, Tele Ponte e Rete8. Il 2 Settembre 2014 a Montorio al Vomano ho diviso il palco con i Kutso in occasione della notte bianca per la croce bianca. Nel Gennaio 2014 vengo scelto e selezionato dall’etichetta discografica “Universo” per essere inserito nelle compilation di “Hit Mania” in dei dischi dedicati agli artisti emergenti Nazionali. Vengo pubblicato con due brani “Pieno di vita” e ” Quante cose al mondo cambierei”. Il Brano Pieno di vita entra nelle classifiche di Radio Centrale, guadagnandosi il primo posto tra i brani più ascoltati e richiesti, confermando la posizione in classifica per 18 settimane consecutive. I miei brani sono stati mandati a rotazione su varie radio, dove per alcune di loro sono stato ospite in diretta, tra le quali: Radio Centrale, Radio Frequenza, Radio Monte Velino, Radio Rosa (Firenze e Siena, ospitato nel programma), Radio Mille Cuori, Radio G (Giulianova, ospitato nel programma), Radio R9 (ospitato nel programma sia da Angelo Carestia nel programma Tempi di Carestia, che in sede), Radio Radio (Roma, ospitato in sede), Radio Cremonia, Radio Loco (Bergamo) e Radio Dance 24. Per le ultime due radio, ho realizzato anche uno spot radiofonico. Il 4 aprile 2014 si aprono nuove collaborazioni e vengono pubblicati su “Hit Mania Champions” due miei brani “Quante cose al mondo Cambierei” e “Non fare la dieta”, e, dato il successo su web del brano Pieno di vita, l’etichetta discografica ha deciso di riproporlo su Hit Mania Spring e con tanto di intervista sulla rivista Hit Mania Magazine. Nel gennaio 2014 partecipo al concorso musicale Saranno Calibri, indetto da Radio Delta 1, classificandomi primo con il brano Pieno di vita”.

20200730_202746

 Cosa le piace di più della sua Teramo?

“Più che città il posto in cui vivo è un piccolo paesino situato a pochi chilometri da Teramo, ma la cosa che più mi piace sono i colori e i profumi che mutano nelle varie stagioni. Le usanze e i modi di fare della gente che sono caratteristici della nostra zona. Dalla finestra della mia camera si può scorgere il Gran Sasso che devo ammettere è un’ottima fonte di ispirazione. Ce ne sarebbero tante di cose da dire, troppe, forse perché sono io ad innamorarmi delle piccole cose e ad apprezzare e amare ogni singola cosa che mi circonda. Posso dire anche con una nota di orgoglio che abbiamo dei piatti tipici incredibilmente buoni e in fine se aggiungiamo che siamo esattamente a 30 minuti tra mare e montagna la cornice è fatta. Un posto ideale per chi ama la tranquillità”.

Pensa che in futuro si potrà anche esibire a Catania o a Palermo?

“Assolutamente, mi piacerebbe davvero tantissimo. Ma credo sia lo scopo di ogni artista riuscire a girare il mondo e far ascoltare la propria musica”.

Lei Marcello è molto apprezzato soprattutto dai giovani. Quali sono le tematiche che  vuole esprimere nei suoi pezzi?

“Principalmente i temi delle mie canzoni toccano sempre il sociale con venature ironiche. Sono dei veri e propri spaccati di vita quotidiana riportati in musica. Cerco sempre di essere ironico nella mie canzoni o comunque leggero anche quando tratto tematiche non proprio felici. Questo perché penso che la gente abbia sempre meno tempo per soffermarsi su vere e proprie riflessioni mistiche e magari l’ironia li aiuta a catturare certi aspetti di una materia che non si erano proprio considerati e di conseguenza iniziano a rifletterci sopra. La parte musicale poi è un mix tra pop rock con influenze elettroniche, una scarica di adrenalina e ritmo che li fa saltare su dalla sedia. Credo sia questo il mio punto di forza che alla fine il pubblico apprezza ad ogni mio concerto”.

Ci può scrivere i titoli delle sue canzoni e dove li potremmo ascoltare?

“Ho composto davvero tantissime canzoni cominciamo per ordine cronologico: Fantasie, La Mia clessidra, Il profumo degli angeli Queste prime tre canzoni sono più delle colonne sonore. Ora entriamo nella parte più pop con: Pieno di vita, Va che caldo passano anche i cammelli, Per tutti quelli che, Palpitazioni, Ansia e Sapone, Vorrei, Semplice, Incapace, Quante cose al mondo cambierei, Su, Questa è la verità. Queste potete trovarle all’interno del mio album e con i vari videoclip sulla piattaforma di You tube, Facebook e Instagram digitando il mio nome “Marcello Graduato”.

Lei Marcello suona molti strumenti. Come è nata  questa passione?

“Spesso con una domanda di questo genere ci si ritrova a parlare di come sia iniziato un percorso di crescita musicale, ma credo che ciò che valga più la pena raccontare sia come mi sono reso conto di voler intraprendere la fantastica se pur difficile vita musicale. Avevo circa 7 anni ed ero al parco giochi con mia madre quando ad un tratto sentii dei suoni provenire da un grosso edificio adiacente. Chiesi a mia madre di accompagnarmi a vedere cosa fosse. Entrati dentro scoprii che era una sala prove. Attraverso il vetro riuscii a scorgere solo una figura tanto ero basso, si trattava di un chitarrista ricurvo su se stesso con dei buffi capelli lunghi color castano chiaro, una felpa nera e una chitarra rosso mogano. Fui così affascinato da quel suono che me ne innamorai all’istante. Credo sia stato quello il momento più importante della mia vita, che mi ha portato a prendere consapevolezza delle mie passioni e mi ha spinto a salpare verso una rotta ricca di soddisfazioni e una vita piena di note e musica. Passarono però due anni prima che mi accorsi della chitarra classica di mio padre, nel frattempo però ingannai  l’attesa con tanta buona musica alla radio e con mia madre che non faceva altro che mettermi dischi in vinile con artisti come: “Queen, Lucio Dalla, Ivan Graziani, Lucio Battisti, Luigi Tenco, Mia Martini, Beatles, Michael Jackson  e tantissimi altri incredibili artisti del panorama musicale”. Non è sbagliato quindi dire che il mio strumento preferito è la chitarra, ma suono anche il pianoforte, la batteria e il basso tuba da ormai 18 anni a questa parte. Diciamo che amo tutto ciò che vibra e che può emettere un suono, questo stimola particolarmente la mia curiosità e la voglia di capirne il funzionamento. Ho imparato dunque anche una serie di strumenti in maniera autodidatta, come l’armonica a bocca, l’ocarina e molti altri strumenti che potete vedere nei miei video”.

Come si chiamano i musicisti/ collaboratori che con lei condividono la sua musica?

“Ho suonato con così tanti amici che sarebbe impossibile citarli tutti, Ma tra i tanti che rispetto e stimo, non solo come artisti ma come persone, a livello umano, troviamo: Massimo Moriconi – Collaboratore e bassista della nota Cantante “Mina” Paolo di Sabatino – Batterista e percussionista Valerio Valeri – Chitarrista Giacomo Jack Scarselli – Bassista Amo molto collaborare e suonare con le persone, credo che sia il giusto alimento per arricchire l’anima. Attualmente però sono in fase di cambiamento. Sto per iniziare una nuova avventura trasferendomi a Milano dove sono certo mi attenderanno nuove sfide e collaborazioni, ho quindi messo in piedi un progetto da solista per potermi esibire da solo nella fase pre-conoscenze. Spero abbiate trovato interessante affacciarvi in minima parte all’interno di quello che è il mio mondo, vi abbraccio e spero di riuscire a conoscere personalmente ognuno di voi che leggerà le mie parole, magari in un mio concerto”.

20200815_203714

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *