Intervista a Giuseppe Cascella, attore importante di tanti film come “L’onore e il rispetto”

Il grande attore Giuseppe Cascella rilascia una interessante intervista per il  GLOBUS MAGAZINE.

Interprete di tantissimi tra film nazionali ed internazionali, documentari, Giuseppe è anche  il pittore “ufficiale”  del Santo Padre Pio da Pietralcina.

Attore affermato, ha interpretato tanti ruoli e tutti eseguiti con grande professionalità' talento e passione. Con quale regista si è trovato meglio ad essere diretto?

“Con Luigi Parisi, che è un grande regista, MI SONO TROVATO BENE”

 

Per eseguire i suoi ruoli c'è una preparazione specifica prima di girare?

“SICURAMENTE IMPARARE IL RUOLO LEGGENDO e STUDIANDO CON ATTENZIONE  LE SCENE E TUTTE LE SCENE SONO NUMERATI: TI CHIAMANO CON I NUMERI DI SCENE,UNA GRANDE ESPERIENZA!

Giuseppe con il suo carattere così simpatico e socievole si è fatto ben volere da tutti coloro che con lei hanno lavorato. Chi  dei suoi colleghi attori ed attrici è rimasto nel suo cuore e perché?

“LELE MORA, GABRIEL GARKO, ANDREA RONCATO, MASSIMO CECCHERINI, Burt Young, Gabriele Marconi, Enrico Beruschi e tanti altri;  sono tutti professionisti  persone di cuore e perbene sono umili, sono  amici. Di più di tutti  mi sono trovato bene con LELE MORA che  conosco da anni”. 

Lei Giuseppe, dopo una grave malattia che ha superato molto bene ha voluto ringraziare l'intercessione Padre Pio il Santo di Pietrelcina, al quale lei è da sempre devoto con dei doni fatti ai frati ed alla chiesa che ha realizzato con le sue mani e seguendo la scia della sua vena artistica. Ci racconti la storia che cosa è successo “Avendo avuto una grave malattia ancora sopporto le conseguenze. Padre Pio mi disse in sogno che doveva dipingere sua   madre e il papa ' io pensai: “Non so se sono capace lui mi rispose che con il suo “aiuto” ci sarei riuscito! In  pochi giorni feci dei capolavori  che dedicai a papà, mammà e Padre Pio. In seguito alla realizzazione di queste opere il Santo di Pietralcina mi apparve in sogno nuovamente dicendomi: ”La malattia ti rimarrà ma camperai con sofferenza ma felice!” … e così è stato; sono felice e contento. Le mie opere oggi si trovano alla mensa di Padre Pio, al museo di Benevento …una bellezza unica!”

Quali opere ha donato ai frati di Pietrelcina e in che anni e in quali circostanze?  

“Con una grande cerimonia la  consegna delle mie opere San Pio, da Pietrelcina è avvenuto nel 2013. L’opera dal titolo ”Il papà ”(a colori olio su tela  uguale per l’opera titolo “la mamma” sempre olio su tela e poi il San Pio olio su tela di metri 2 altezza 120 larghezza)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *