Individuate sostanze chimiche che causano cancro al seno

Benzina, gasolio e altre sostanze emesse da autovetture, così come di ignifughi, tessuti antimacchia, solventi, vernici e derivati di disinfettanti utilizzati nel trattamento dell’acqua potabile, sono 17 le sostanze chimiche  da evitare per le donne, questo il risultato di una ricerca pubblicata dalla rivista “Environmental Health Perspectives”. Gli scienziati americani hanno individuato le sostenze chimiche più cancerogene che sono presenti nell’ambiente quotidiano  e i modi per ridurre il rischio di contrarre il cancro al seno.

l tumore al seno è la seconda causa di morte per cancro nelle donne degli Stati Uniti, con una stima di 40.000 casi di decesso nel 2014, secondo l’Istituto nazionale del cancro. Invece, Secondo l’Airtun, l’Associazione Italiana Registro Tumori, oggi in Italia sono circa 43mila i nuovi casi di tumori al seno diagnosticati ogni anno e la sopravvivenza media dopo 5 anni è di circa il 90%. La probabilità teorica di ammalarsi di carcinoma mammario nella vita riguarda 1 donna italiana ogni 8.
Secondo quanto pubblicato dall’agenzia di stampa TMNews: “Questa ricerca offre una roadmap per la prevenzione del cancro al seno identificando prodotti chimici a cui le donne sono più spesso esposte e mostra anche come misurare tale esposizione – ha spiegato l’autore dello studio, Ruthann Rudel, direttore della ricerca al Silent Spring Institute del Massachusetts – queste informazioni indirizzeranno le iniziative volte a ridurre l’esposizione ai prodotti chimici legati al cancro al seno e aiuteranno i ricercatori a studiarne gli effetti sulle donne”.

I

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *