Incontro con Virginia Barrett per gli allievi del Maestro Paolo Li Rosi

Dizione e musicalità della voce attraverso la meditazione

LICODIA EUBEA (CT) – “Non sono gli occhi lo specchio dell’anima, ma la voce” spiega Virginia Barrett, attrice, musicista e conduttrice, ai più nota come Laura Berni, tormentato personaggio della soap opera “Vivere”, lo scorso fine settimana a Licodia Eubea per tenere uno stage su “Dizione e musicalità della voce attraverso la meditazione” presso la scuola “Musica e…Oltre” del Maestro Paolo Li Rosi.
 
“Studio questo tema da moltissimi anni – racconta la Barrett – da quando, a 17 anni, ho avuto un problema alla voce. Iniziavo a studiare canto, e l’insegnante sbagliò l’impostazione della mia voce sfruttando eccessivamente la mia estensione. Subii un intervento e non ho parlato per un anno. Pensavo di avere un problema fisico grave, mi feci visitare da diversi medici, poi un professore mi disse, “Signorina, lei non ha nulla, è solo un problema psicologico, cerchi di scoprire da dove viene”. Una volta individuato e superato il problema la mia voce si è aperta e ho ricominciato a parlare e cantare. Da allora ho cercato di trovare il connubio tra la meditazione e la dizione: la meditazione mi serve per conoscere attraverso una forma di rilassamento assoluta effettuata con i ragazzi quali sono le difficoltà della voce, che vengono sempre dalla parte più profonda di noi.
Per alcuni un percorso affascinante, per altri un’avventura misteriosa, per tutti gli oltre cinquanta giovani artisti che hanno preso parte allo stage, di certo un’esperienza costruttiva e indimenticabile della quale fare tesoro.

“La capacità di concentrazione oggi è molto complessa perché siamo bombardati da rumori – continua – ma insieme i ragazzi apprezzano stare in silenzio, questo permette loro di acquisire una tecnica di rilassamento utile magari prima di andare in scena. Durante gli incontri molti scoprono di avere avuto dei traumi perché la voce è il riflesso della nostra anima, e i problemi della psiche si riflettono nella comunicazione attraverso la voce”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *