Incompiuto Siciliano, il Difetto diventa Stile

Dieci anni di indagini del collettivo Alterazioni Video che hanno fotografato e rispolverato opere che fanno parte del territorio e panorama italiano e della vita delle comunità locali. Conclusa con successo la campagna di crowdfunding per la pubblicazione dell’opera libraria. palestra-Valguarnera

                                                    Valguarnera – Palestra

Cemento armato, ferro, terra. Le opere incompiute sparse per l’Italia si presentano così, come rovine moderne generate dall’entusiasmo creativo del liberismo del secondo dopo guerra. Per anni la loro incompiutezza le ha considerate solo come un nervo scoperto, monumenti difettosi proliferati sul territorio.
Da alcuni anni questo fenomeno ha una nuova chiave di lettura, quella dello Stile Incompiuto. Un nuovo concetto di etica ed estetica nato nel 2007 dalla collaborazione tra un gruppo di cinque artisti, il collettivo Alterazioni Video (composto da Paololuca Barbieri Marchi, Alberto Caffarelli, Matteo Erenbourg, Andrea Masu e Giacomo Porfiri) e il fotografo Gabriele Basilico.
scalemobili-Messina

Scale Mobili – Messina 

Dieci anni di indagini che hanno fotografato e rispolverato opere che fanno parte del territorio e panorama italiano e della vita delle comunità locali. Edifici e opere pubbliche che con lo sguardo di questi artisti smettono di essere vergogne, diventando patrimonio di memoria storica da valorizzare. 750 opere in tutta Italia, di cui solo 350 si trovano in Sicilia con Giarre in cima alla classifica, che con 9 opere incompiute nel suo comune è stata ribattezzata Capitale delle Incompiute.giarre

Giarre (CT) proclamata
Capitale delle Incompiute

Una mappa delle incompiute che proseguirà e verrà raccolta in un Atlante delle Opere Incompiute, come nuovo stile italiano del Novecento. A renderlo possibile la campagna di crowdfunding, conclusa lo scorso 30 maggio, e che in poco più di un mese ha ottenuto 25mila euro.
Un libro che andrà in pubblicazione i primi mesi del prossimo anno.

Chiesa-Santa-Maria-Assunta-Capri-Leone-Messina

Chiesa Santa Maria Assunta di Capri-Leone Messina

Andrea Masu_AlterazioniVideoAbbiamo parlato di questo progetto con Andrea Masu, di Alterazioni Video, al termine dell’evento di crowdfunding svolto Roma.

Tutto il collettivo Alterazioni Video nasce a Milano nel 2004, ma tanti di voi vivono ormai da anni all’estero. Quanto ha influito sul progetto avere una visione dall’esterno?

A volte uscire fuori, avere uno sguardo fresco dà la possibilità di leggere un fenomeno. Il fatto di non essere siciliani ci ha permesso di vedere queste cose che molte volte i siciliani non vedono più.

Nelle vostre intenzioni c’è di fare anche una denuncia sociale?

Noi non facciamo denuncia, facciamo un altro tipo di lavoro. Facciamo un’operazione di sottrazione di un peso da queste opere. Ma non per assolvere. Forniamo una serie di dati, il numero delle opere incompiute. Sui nostri data base ci sono i nomi di tutti i progettisti. A pubblicare questo evento siamo stati i primi. Cinque anni dopo di noi è nato il SIMOI, presso il Ministero dei Lavori Pubblici, che riceve segnalazioni dalle Regioni e stila l’anagrafe delle incompiute. Noi con il SIMOI condividiamo 24 opere, ma loro ne contano 800 noi al momento 750. Dettagli opere Incompiute

Sono ancora tante le opere non indagate. Qual è il programma dei prossimi anni di progetto?

Ci sono strutture che hanno 20/30 anni di intemperie, impossibili da recuperare e antieconomiche. E’ una mistificazione insistere dicendo ‘le completiamo tutte’. Alcune si possono completare, e allora si tratta di individuare caso per caso. In network con Fosbury Architecture, uno studio di giovani architetti di Milano, e Antonio Laruffa ci siamo messi per fare questa pubblicazione e iniziare a costruire la prospettiva dei prossimi dieci anni.

Sopraelevata-Randazzo-Catania

Sopraelevata – Randazzo – Catania

MANIFESTO DECALOGO DELLO STILE INCOMPIUTO SICILIANO

  1. L’Incompiuto Siciliano è stato la chiave per interpretare l’architettura
    del settore pubblico dal secondo dopo guerra ad oggi.
  2. L’Incompiuto è fondato su un’etica e un’estetica propria.
  3. Le opere incompiute sono rovine contemporanee, nate come tali,
    generate dall’entusiasmo creativo del liberismo.
  4. L’Incompiuto ridefinisce il paesaggio in modo incisivo e radicale, il processo di creazione di opere incompiute celebra la conquista del territorio da parte dell’uomo moderno.
  5. L’Incompiuto ha come postulato la parziale esecuzione del progetto.
    Il progetto sogna di essere incompiuto.
  6. L’Incompiuto ha nel cemento armato il proprio elemento costitutivo.
  7. La natura per mezzo della vegetazione spontanea dialoga con le opere incompiute riappropriandosi dei luoghi.
  8. Nell’Incompiuto la tensione tra funzione e forma si risolve.
    Ecco che il difetto dell’uso diventa opera d’arte.
  9. L’Incompiuto riassembla e raccoglie luoghi della contemplazione, del pensiero e dell’immaginazione.
  10. L’Incompiuto è il simbolo del potere politico e di una sensibilità artistica.
  11. Centro-polifunzionale-Montalbano-Elicona-Messina
  12. Centro Polifunzionale Montalbano Elicona – Messina

Un pensiero su “Incompiuto Siciliano, il Difetto diventa Stile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *