Inaugurata la mostra di Sarah Angelico “Pittoricamente Donna”

Alle Ciminiere di Catania l'antologica di Sarah Angelico
a cura di Luigi Tallarico

Catania - E' stata inaugurata, sabato 1 dicembre, presso la Galleria d'Arte Moderna delle Ciminiere,  la mostra "Pittorica Mente Donna", antologica di Sarah Angelico a cura di Luigi Tallarico. La mostra, organizzata dalla Provincia regionale di Catania in collaborazione con l'associazione artistico-culturale "Amici dell'Arte", resterà aperta sino al 6 gennaio 2013, con orario 10-13/17-21 ( lunedì chiuso).

 Una mostra che la pittrice dedica al suo amato marito, che l'ha seguita e incoraggiata sin dagli albori della sua carriera, ai suoi figli e ai suoi amici che era tutti lì presenti all'evento. 

L'antologica abbraccia il percorso artistico esplorato negli ultimi trent' anni da Sarah Angelico, dagli anni ’80 ai nostri giorni. Si articola, così come riportato dal Catalogo monografico, iniziando con gli “alberi”e con le loro braccia laboriose "che si protendono verso il cielo, fino a trasmutare da albero spoglio ad albero verde".

 

Negli anni ’90 esplode la devozione della Angelico per l’Etna e ne fa la sua Musa ispiratrice: una vasta gamma di mostre personali tematiche (con una collezione di oltre seicento opere, la maggior parte di piccolo formato), fino ad arrivare ad esporre la sua amata Etna al Parlamento Europeo di Bruxelles nel 2008.

Non trascura di immortalare anche la “scogliera”, il litorale catanese con il calore della sua sabbia, con le sue verdi onde e i suoi luminosi tramonti.

Anche la figura di donna ricca di sensualità, ha una rilevante importanza nella carriera artistica di Sarah. Negli anni 2000, invece, nella sua arte compare un astrattismo espressionista: grandi tele che sono state utilizzate durante le riprese del film “Blu cobalto” girato a Catania.

E poi, espressione della sua arte sono anche le “installazioni” capaci di affrontare i temi di attualità, anche di rottura e contestazione, come le opere “Informazione” e “Inutile scalata al potere”. In mostra alle Ciminiere anche le sue sculture in bronzo e rame, terracotta, raku e legno. Da diversi anni, soprattutto durante la stagione estiva, confessa la sua grande passione per la madre Terra, praticando la Land Art, opere che concretizzano l’esperienza del contrasto tra geometria e armonia con la natura - alle Ciminiere presenti con scatti fotografici -, e che l’Artista periodicamente con visite guidate sui luoghi fa conoscere e ne illustra la progettazione e la realizzazione di ogni singola opera di cui la terra è parte.

Ma chi è Sarah Angelico?

Sarah Angelico, pittrice, scultrice, installatrice, scenografa, poetessa, operatrice culturale, nata a Catania,  iniziata alla pittura dal nonno paterno, esordisce tredicenne con la sua prima collettiva presso il convento dei Benedettini, con lavori a gouache raffiguranti i  regni danteschi.

La sua tecnica prediletta è quella degli smalti, ed il suo universo è dominato sempre dall’incantato desiderio di esprimersi con colori intensi e vigorosi nella pittura e con forme plastiche ordinate e volumetrie armoniose nella scultura, collocandosi istintivamente nel solco delle migliori tradizioni dell’arte figurativa siciliana.

Al centro della sua arte c’è sempre la terra, i colori appassionati ed il sole di Sicilia, di cui l’Artista si nutre e trae linfa vitale e creativa, ma soprattutto il maestoso vulcano che sin da tempi antichissimi è considerato il faro della Sicilia ed esercita un fascino straordinario, denso di magia e mistero:  l’Etna, Madre generosa e temibile, è il soggetto privilegiato di molte sue opere, è l’insegna sotto la quale rivela i suoi sentimenti ancorati strettamente ai bagliori di luce e di fuoco dell’isola, e materializzati in una vasta gamma di tele a smalto e di sculture soprattutto in bronzo, densi di contenuti personali e sentimenti ancestrali che sono espressioni di una creatività riservata al culto del paesaggio ed agli stati d’animo correlati. Socio fondatore nonché Direttore artistico della sezione Arti figurative e della sezione Musica dell’Associazione “Amici dell’Arte” di Catania, gestisce le sorti della Galleria d’Arte moderna della stessa Associazione, denominata “Katàne”.

Ha progettato e realizzato molteplici eventi artistici e culturali tra cui “DonnArte” e “AutunnArte” nell’area delle arti figurative, e Concerti di musica classica con diciotto appuntamenti annui nella Sala Museion di via Verona in coorganizzazione con l’Ersu di Catania; istituisce annualmente il premio di poesia “Amici dell’Arte” a carattere nazionale, nonchè vanta esperienze di scenografia teatrale, ideando e realizzando, tra l’altro, i burattini “Silvia” e la “Nonna”.  Alcune delle sue opere si trovano in collezioni private in Italia e all’estero, presso Enti pubblici, Pinacoteche e Gallerie.

   

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *