Il suono del legno e degli uomini: il nuovo album di Mike 3rd

Registrato in analogico con Ronan Chris Murphy, 'In The Woods' è un suggestivo viaggio con ospiti come Pat Mastelotto, Benny Greb, Scott Steen e Roberta Canzian. Vinile in legno di ciliegio in edizione limitata, distribuzione Self, tour dal 4 ottobre

IN THE WOODS MaRaCash Records - distr. Self - 11 pezzi, 38 minuti

"A un certo punto della tua vita se ti dedichi anima e corpo all’arte e alla musica, è naturale sentire di doversi abbandonare all’esigenza creativa che ti porta ad esplorare in libertà. Questa è la forza guida. Poi decidi di chiedere ad amici collaboratori che stimi in modo incondizionato di condividere con te un percorso emozionale come quello di un disco. In The Woods rappresenta il mio essere uomo di passioni, di istinto, riassume in tutte le sfumature chi sono, come sono, cosa mi piace". E' emozionato e soddisfatto Mike 3rd, pronto alla sua avventura solista con un disco che racchiude il successo delle sue attività precedenti e lancia una nuova esperienza all'insegna di un sofisticato rock acustico dal respiro internazionale, completamente privo di strumenti elettrici e come sempre registrato in dominio analogico.

 "In The Woods è il suono del legno e degli uomini, è raffinata ricerca. La scelta di arrangiarlo in totale assenza di strumenti elettrici, privilegiando così gli esecutori e gli strumenti acustici è di per sé una ricerca, un'esplorazione sull’essere musicista, sulla natura delle vibrazioni che corde, pelli e bicchieri di cristallo propagano attraverso l’aria". Dopo il sensuale groovy-rock degli Hypnoise, il travolgente new-rockabilly dei Tunatones, il rabbioso avantpunk degli ExKGB e le produzioni rock e jazz per Sainkho Namtchylak, Claudio Fasoli, Tommi, Claytoride, Empirical Time e altri, Mike 3rd inaugura il proprio percorso concentrandosi sull'essenza del suono grazie alle macchine vintage del Prosdocimi Recording, apprezzato studio analogico che gli ha consentito di ottenere il sound acustico che aveva in mente. In The Woods "rompe" con le precedenti esperienze poichè rinuncia agli strumenti elettrici: è un disco di rock songs introspettive che toccano soul, blues, folk e jazz.

Un'altra peculiarità di In The Woods è il suo essere un album "a geometria variabile": in ogni brano Mike 3rd ha guidato un diverso team di musicisti a seconda dell'atmosfera e dell'intensità del momento. In The Woods annovera tre batteristi dalla forte personalità, due giganti internazionali come Pat Mastelotto e Benny Greb e la giovane promessa italiana Alberto Stocco. Insieme a loro una squadra di lusso che conferma le connessioni internazionali di Mike e del suo studio: Scott Steen, Kicco Montefiori, Roberta Canzian, Alessandro Arcuri, Giulio Campagnolo, Sofia Borgo e il quartetto d'archi composto da Francesco De Santi, Matteo Graziani, Andrea Scaramella e Maurizio Galvanelli. Produce insieme a Mike il fido Ronan Chris Murphy (già produttore di King Crimson, Steve Morse, Terry Bozzio, Ulver, California Guitar Trio, Chucho Valdes etc.). Ultimo guest il noto art director Michele Gervasuti, con una chicca vocale e soprattutto il suo lavoro concettuale per la edizione deluxe in vinile, una confezione pregiata interamente realizzata a mano da Stocco Drums.

In The Woods – pubblicato da MaRaCash Records e distribuito da Self – sarà disponibile nei migliori negozi di dischi e nelle catene Feltrinelli, Ricordi, Saturn, negli store digitali a partire da Bandcamp per poi approdare alla piattaforma iTunes. Per gli amanti del supporto fisico, saranno disponibili il classico compact disc e una versione limitata – artigianale e numerata a mano – in Vinile 180 grammi con copertina in legno di ciliegio, schede su carta pregiata e compact disc in busta di carta cedro incluso.

Seguono le date dell'In The Woods Tour 2014-15:

4 ottobre (Gervasuti Foundation, Venezia),

22 ottobre (Bad King, Perugia),

23 ottobre (Green Door, Recanati - MC),

24 ottobre (Fiction Jazz Club, Chieti),

25 ottobre (Almost Blue, Benevento),

26 ottobre (Affuoco, San Giorgio del Sannio - BN),

30 ottobre (Al Porteghet, Trento),

31 ottobre (Ex Eurobar, Roana - VI),

14 novembre (Rive Jazz Cartigliano - VI),

25 novembre - 2 dicembre (Squalo Tiki Bar, Matinal Beach, Barbaridad, Chiristones, El Medano - Tenerife, Spagna),

12 dicembre (Good Music Live, Torino),

13 dicembre (Club il Giardino, Lugagnano di Sona - VR),

20 dicembre (Piccolo Teatro AurOra, Ora - BZ),

12 luglio 2015 (Rifugio Alpe Madre, Solagna – VI).

MIKE 3RD: BIOGRAFIA

Mike 3rd – all’anagrafe Andrea Michelon Prosdocimi – è un musicista che ha interpretato la propria esperienza artistica come un continuo viaggio alla scoperta di avventure musicali sempre nuove. Una personale ricerca che si può leggere nel percorso fatto partendo dagli studi di chitarra condotti sotto la guida di Michele Calgaro alla Thelonious Jazz School di Vicenza passando attraverso i numerosi progetti musicali cui ha partecipato, spesso in qualità di fondatore, dimostrandosi musicista versatile e ispirato.

La prima band che fonda nel 1996 sono gli Hypnoise, un progetto nato dall’intenzione di dar vita a un’espressione musicale in grado di distinguersi per l’originalità e la forte identità. Nel 1998 si concretizza un’importante collaborazione tra Mike 3rd e Ronan Chris Murphy, produttore di Los Angeles sotto la cui direzione gli Hypnoise realizzano due album: Opium che vede la presenza del King Crimson Warr Guitar Trey Gunn e St.Valentine’s Porno Bar, in cui partecipa anche la cantante Cheryl Porter; artista che ha profondamente contribuito alla crescita musicale di Mike 3rd e che nel brano Like a Free Bird regala un sublime assaggio delle sue straordinarie doti vocali. St. Valentine’s Porno Bar viene presentato in contemporanea mondiale a Los Angeles e a Londra dove Mike 3rd, con la direzione artistica di Michele Gervasuti, si esibisce nell’esclusivo “Black’s”, Club degli artisti a Soho di proprietà di Giuseppe Mascoli.

Parallelamente al progetto Hypnoise l’esplorazione di nuove frontiere musicali porta Mike 3rd a partecipare alla jam session di 45 ore non stop di musica totalmente improvvisata dove si esibisce al fianco di Tony Levin e Pat Mastelotto, che ritroverà in seguito, alla Supersession di 33 ore e 1/3 a Phoenix alla quale viene invitato. Oltre alla carriera di musicista, dal 2008 Mike 3rd inizia una parallela carriera di produttore artistico che lo porterà a produrre nel proprio studio di registrazione, il Prosdocimi Recording, varie band tra cui gli Altare Thotemico, che saranno tra i finalisti del Prog Awards 2010 nella categoria miglior album d’esordio.

Nel 2009, oltre a dedicarsi al progetto Hypnoise, Mike 3rd fonda con il batterista Alberto Stocco e lo Stickman Emanuele Cirani una nuova formazione: gli EXKGB. Sempre nello stesso anno prende il via anche la prima edizione della Stagione della Beneficenza, un progetto che Mike 3rd avvia con lo scopo di sostenere l’AIRC e Greenpeace e nel cui ambito, nei primi mesi del 2010, vedono la luce: A little poem for the Sea, ballata acustica dove suadenti chitarre accarezzano la splendida voce di Cheryl Porter, In the twilight, ritorno sulle scene degli alternative-prog Hypnoise, il debutto discografico degli EXKGB con Dangerous Toys, nelle cui sonorità energiche e graffianti Mike 3rd si cimenta con generi come funk, rockabilly, groovy rock. All’inizio del 2011 prende il via la seconda ed ultima edizione della Stagione della Beneficenza, che vede la produzione di due nuovi singoli sempre a supporto di AIRC e Greenpeace: Brightness Comes degli EXKGB e Fifteen Days dove Mike 3rd, in compagnia del fidato Alberto Stocco, regala un lucido e sensuale soul-rock profumato di Red Hot Chili Peppers.

Verso la fine del 2010 dalla collaborazione con l’esuberante batterista Alberto Stocco (con il quale Mike 3rd si occupa anche della produzione e dell’arrangiamento di due brani del cantante pop Generale Destro) nascono i Tunatones, trio surfabilly cui si unisce l’energico contrabbassista Alessandro Arcuri già membro, come bassista, della seconda formazione degli Hypnoise.

A fine 2012 assieme ad altri appassionati d’arte, l’istrionico musicista fonda l’Associazione Culturale Prosdocimi, un ennesimo omaggio al Bisnonno Tenore che si concretizza nella Prosdocimi Music Academy e nella Prosdocimi Records. Queste due ali dell’associazione si occupano rispettivamente della scoperta di talenti come anche dell’insegnamento / divulgazione  dell’arte della musica e del coordinamento e promozione di artisti indipendenti che si mettono in discussione sposando uno stile tipicamente internazionale di alto profilo.

Procede nel frattempo, costante come sempre, l’attività dei due gruppi EXKGB e Tunatones con i quali, già nei primissimi giorni del 2013 Mike 3rd (conclusi alcuni impegni nella veste di produttore artistico tra gli altri per Simbiosi Dischi, dei Claytoride) dà alla luce ben due album. Con i Tunatones, dopo l’apprezzatissimo iTunas sforna il loro nuovo Vulcano mentre gli EXKGB, con la produzione di Ronan Chris Murphy danno alla luce False Hope Corporation. Nel Dicembre 2013 Mike 3rd, con il batterista Alberto Stocco ed il basista Alessandro Arcuri, è stato ingaggiato dalla cantante autrice inglese Jasmine Rodgers per formare la sua nuova band.

Dopo un anno di lavorazione, il 4 Ottobre 2014 a Venezia, in contemporanea con la Biennale Musica, Mike 3rd presenta il suo primo album solista In The Woods, arricchito dalla partecipazione di special guest come Benny Greb, Pat Mastelotto, Alberto Stocco, Scott Steen, Alessandro Arcuri, Roberta Canzian e molti altri meravigliosi musicisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *