Il singolare caso di Wesley Warren Jr.: l’uomo che divenne evento mediatico senza volerlo

Operazione di 13 ore per rimuovere un testicolo di 63 Kg.
 Wesley Warren Jr.: l’uomo che divenne evento mediatico senza volerlo. 
 

Il cittadino americano è stato infatti il protagonista di un docu-reality – tramutatosi in un vero evento mediatico – realizzato dal canale statunitense via cavo TLC che ha raccontato la sua incredibile storia: l’uomo ha infatti convissuto per anni con una rarissima patologia edemizzante (che crea edema, e quindi un accumulo di liquidi) che ha deformato completamente le sue parti intime e che lo ha portato ad avere uno scroto del peso superiore ai60 kg.  

Un uomo, che risiede nel lontano Michigan (America), da tempo soffriva fisicamente (dal 2008) per l’ingrossamento di un testicolo, a seguito di una grave infezione contratta mentre si trovava a caccia in una foresta.

Wesley Warren Jr., così si chiama l’uomo, decide di farsi operare presso una clinica chirurgica specializzata in questo campo. Così, nei primi del mese di settembre del corrente anno, viene sottoposto ad un intervento della durata di ben 13 ore, che ha comportato la totale rimozione del testicolo sinistro, che s’era gonfiato – udite, udite! – sino a pesare 63 chili, quasi quanto il cucciolo di un ippopotamo.

Il peso era talmente elevato che l’uomo, prima di essere operato, era costretto ad indossare dei pantaloni particolari, che contenevano un apposito cappuccio, che serviva a sorreggere il testicolo. Eseguita la delicata operazione chirurgica, l’uomo, però, non è comunque rimasto soddisfatto: “So che la maggior parte delle persone si aspetta che esprima estrema felicità e gioisca, che la mia vita si è trasformata dopo la rimozione del testicolo, ma non è così semplice”.

Il motivo del suo malcontento derivava  dal fatto che, nell’intervento, i dottori hanno dovuto rimuovere anche una parte del pene, che ora è rimasto lungo solo2,5 cm.

Giustamente mister Warren è adesso preoccupato che questo diciamo “inconveniente” potrebbe influenzare i suoi rapporti con le donne che, tra l’altro, in precedenza, egli non poteva fisicamente avere in quanto ostacolato dalla enorme prominenza del testicolo.

Purtroppo, la sua speranza che tutto tornasse a posto come prima (di ammalarsi) è andata delusa ed ora si trova con un testicolo in meno e con un pene quasi inesistente. Dimenticavo un particolare: il sig. Wesley è un diplomatico di professione. Quindi, mai, come nel caso in esame, gli si addice l’aforisma: “ambasciatore non porta pene!”

                                                                                                                               

Nel 2011, incompleta fase di disperazione perché senza assicurazione, l’uomo chiese aiuto al pubblico del The Howard Stern show, nella speranza che qualcuno (magari un multimilionario) potesse aiutarlo a sottoporsi all’intervento chirurgico del quale aveva bisogno. Purtroppo però ciò non avvenne, ma nello stesso anno un produttore del The Dr. Oz Show gli offrì un intervento gratuito, a patto che Warren desse loro il consenso di documentare e trasmettere in tv la sua vicenda. L’uomo rifiutò, dicendosi insicuro nei confronti della preparazione dei medici coinvolti (vista la complessità del caso aveva paura di morire) e asserì che non aveva intenzione di diventare un caso mediatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *