Il regista catanese che lotta per una città migliore

“Ci sono giorni che lascerei tutto e me ne andrei via, a Roma, a Londra o in America”. Ma Nanni Musiqo Ragusa ha deciso di restare

Nanni Ragusa, sul lavoro Musiqo, di esperienza ne ha fatta parecchia: gira l’Italia in lungo e in largo occupandosi prima della scenografia nei film e spot pubblicitari e poi nei video musicali, fino al mondo del teatro e degli studi televisivi. Di recente ha scritto e curato la regia dei videoclip di Mario Venuti e Alex Britti e ha collaborato alla campagna pubblicitaria di Dolce&Gabbana 2013. Ragusa è uno di quelli che è rimasto in Sicilia, nella sua Catania, che ama e odia alla maniera di Catullo.

Ci sono giorni che lascerei tutto e me ne andrei via, a Roma, a Londra o in America. Qui è una lotta continua contro una certa mentalità ‘a catanisi dura a morire, un muro spesso invalicabile, ma grazie alla mia professione ho incontrato e continuo a farlo talenti di ogni genere artistico. E questo mi trasmette la forza di non emigrare, di confrontarmi con loro per dare e ricevere, perché solo con lo scambio e la condivisione l’artista cresce’.

La sua visione della vita lo porta ad abbracciare iniziative sociali e ad affrontare temi come l’omofobia. E’ sua la sceneggiatura e la regia del videoclip del cantante catanese Giuseppe Cucè dal titolo “Ai Margini”, presentato recentemente in anteprima durante lo spettacolo “Omofobia ai margini – L’arte che spezza il pregiudizio” alla presenza dell’artista, di Ragusa e di altri personaggi dello spettacolo al LAM di Catania. Un video dai toni decisi, provocatori, in cui proprio Cucè appare in prima persona coperto di scritte allusive e canzonatorie.

‘Il videoclip è una forma artistica di forte impatto che grazie ai canali televisivi e il web raggiunge un numero altissimo di visualizzazioni. Va bene le conferenze, i convegni ma questa forma d’arte è diretta e di sicuro impatto, molto più facilmente digeribile da tutti. Quindi un tema scottante come l’omofobia di cui di questi tempi si sta parlando molto, lo hanno fatto i politici e persino il papa, è stata un’ottima occasione per poter dare il mio contributo artistico. Ancora oggi nel 2014 in un Paese civile come l’Italia si sta a discutere di questo argomento e mi sembra una cosa stupida. Penso che dovremmo essere tutti più rilassati, più tolleranti e più aperti’.

A metà marzo si sono svolte le riprese del nuovo videoclip di Jo M, giovane cantante catanese, che uscirà con il singolo “Mondo Morbido” il 26 marzo. Il brano è molto fresco e promette successo, alla regia è stato chiamato il regista catanese, che ne firma anche la sceneggiatura Le location sono state alcune scuole di danza di Catania, Zafferana e San Giovanni La Punta. Musiqo ritorna a parlare della Sicilia e di come sarebbe giusto che questo set naturale per le arti cinematografiche fosse valorizzato, anche perché darebbe lavoro a chi opera in questo campo: tecnici, attori, direttori della fotografia, autori, scrittori, registi. ‘Abbiamo davvero tante persone che operano con professionalità e dedizione, una ricchezza inverosimile che non riusciamo a sfruttare a dovere.’ E torna ancora sul “qui non riesco, me ne vado”.

‘Il continuare ad andare via che non fa altro che togliere linfa vitale a questa terra. Le maestranze, le possibilità, le menti creative ce le abbiamo ma se incontrano continuamente muri invalicabili viene davvero voglia di andarsene.’ Allora parliamo di progetti, che è meglio. Oggi, 24 marzo, esce la nuova edizione in digitale del primo disco dei Denovo. ‘Lo hanno ritrovato e mi hanno incaricato di curare un mini documentario che racconta proprio come lo hanno trovato mentre credevano che si fosse perduto, il contenuto, le loro aspettative, i loro pensieri, il loro rincontrarsi dopo trent’anni per questo progetto, la storia della nascita della band e con un focus su quel periodo. Poi ho in cantiere un documentario sull’unicità del popolo siculo, “Unico per Natura”, prodotto dal Gold Elephant World International Film & Musical Festival, di cui è direttore Cateno Piazza, che mi ha scelto come regista. La terza edizione si svolgerà a Catania dal 23 al 30 Aprile 2014. Inoltre è in fase di scrittura nella mia testa – perché io prima le cose me le scrivo in testa e poi le metto per iscritto – un cortometraggio che girerò volutamente a Natale e tratterà in maniera ironica il tema della morte, di cui tutti hanno paura e che ho voluto trattare a modo mio. Due cose in antitesi ma che convivono in questa idea di cui ho già il finale. Mi manca tutto il resto! Ma la fine sarà in accordo con lo spirito natalizio’. In fondo, diceva il presidente americano Coolidge, il Natale non è un giorno o una stagione, ma uno stato d’animo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *