Il Premio Aci e Galatea giunge alla cinquantesima edizione e porta alto il nome della Sicilia

Giovedì 3 settembre alla 20.30 nella splendida piazza Duomo di Acireale, in provincia di Catania, si svolgerà la manifestazione culturale che esalta le eccellenze siciliane.

La cornice di piazza Duomo ad Acireale farà da sfondo al Premio Aci e Galatea, manifestazione culturale giunta alla cinquantesima edizione che porta alto il nome della Sicilia in Italia a livello locale e nazionale grazie a personalità che si sono distinte con le loro attività. Una vetrina positiva per la Sicilia in un momento critico in cui siciliani e non hanno bisogno di ricordare gli esempi positivi di professionalità che hanno allontanato la Sicilia dal solito stereotipo che la vede solamente come Terra di mafia.

Il Premio nasce nel lontano 1965 e dal 1996 muta il nome in Premio Acireale ai Siciliani e viene organizzato con la collaborazione della Regione Siciliana, della Provincia Regionale di Catania e del Comune di Acireale.

La serata verrà presentata da Salvo La Rosa mentre l’evento è stato organizzato da Salvo Noè life-coach presso la Noè Communications Training GroupSalvatore Consoli che vanta una carriera nel campo dell’insegnamento.

Ecco gli illustri nomi che saranno tra i premiati della serata: Lando Buzzanca, noto attore palermitano di cinema, teatro e televisione, protagonista di due film girati ad Acireale tra cui “Made in Italy” diretto da Nanni Loy. Tra i suoi lavori più noti ricordiamo “I Vicerè” di Roberto Faenza, “Il sindacalista” di Luciano Salce e “Una caso di coscienza” di Giovanni Grimaldi. Un attore poliedrico che sa catturare il suo pubblico grazie alle sue indiscutibili doti recitative che lo hanno reso noto. Uno straordinario esempio di professionalità siciliana nel campo della recitazione.

Il prestigioso premio va anche al Concerto Musicale “G. Miraglia” di Acireale, orchestra di fiati diretta da Salvo Miraglia nota per le sua arie liriche. La musica non poteva certo mancare come campo professionale che ha valorizzato la Sicilia.

Sempre appartenente al settore musicale è un’altra premiata, la pianista Valeria Tonna, pianista catanese che inizia la sua carriera musicale in giovanissima età grazie al padre musicista Antonello. Valeria Tonna è vincitrice di numerosi premi tra cui il Concorso pianistico Antonio Trombone: giovani  pianisti (PA), il II° International Glenn Gould Competition di Poggibonsi (SI) e il Concorso “Nuovi Orizzonti” di Arezzo.

Altro nome importante che arricchirà l’evento è quello del dott. Fabrizio Pulvirenti, il medico italiano guarito dall’ebola dopo aver contratto il virus in Sierra Leone, dove lavorava come volontario per Emergency.

Insomma quella che si prospetta è una serata ricca di eccellenze che attraverso vari settori lavorativi hanno fatto giustizia a una Sicilia troppo spesso denigrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *