“Il Fratello Oscuro”, il secondo libro di Francesco Scavino

Incontro con l’autore e la presentazione del suo secondo libro, venerdì 15 giugno alle ore 18.30, presso la Feltrinelli Point di Messina in via Ghibellina, 32Presentazione 2 libro

Dopo 5 anni dalla pubblicazione del suo primo libro, “La Sindrome di Achille”, Francesco Scavino torna con una nuova storia che coinvolge ancora una volta il maresciallo Colonna.

“Il Fratello Oscuro”, thriller psicologico, verrà presentato attraverso l’ incontro con l’autore venerdì 15 giugno alle ore 18.30 a Messina presso la Libreria Feltrinelli Point, via Ghibellina, 32.

Francesco Scavino

Francesco Scavino

Scavino scrisse il suo primo libro, Editore SBC, nel 2013, dal titolo ” La sindrome di Achille” nel quale il protagonista era il maresciallo Colonna, comandante della stazione dei Carabinieri di Lipari, che indagava su una serie di brutali delitti avvenuti a Panarea. Grazie all’aiuto di un affascinante medico legale, Giulia Lanzetti, e di un famoso psichiatra, le indagini si rivolsero verso un possibile colpevole che si riteneva affetto da un impulso ossessivo compulsivo. Una serie di eventi, anche drammatici, permise di identificarlo.

Questo secondo libro dal titolo “Il Fratello Oscuro” Editore La Feluca, scritto quest’anno, 2018, è il sequel del primo: …“Già”, fece Colonna. “Mi chiedevo come hai fatto a ingannare…

“Le persone credono a quello che vogliono credere, anche se intuiscono che sono ingannati. È più forte di loro. Non possono farci nulla. La ragione è raggirata, imbrogliata anche se i sensi urlano con forza l’inganno”. Marco Colonna è tornato.

Il brutale assassinio di un uomo, la scomparsa di una giovane donna egiziana, il furto in una villa, sconvolgono, in appena ventiquattro ore, la quiete nell’isola di Lipari. Il maresciallo Marco Colonna, comandante della caserma del luogo, riesce, con l’aiuto dell’affascinante dottoressa Giulia Lanzetti, medico legale e famosa criminologa, e di Anna Vargas, brigadiere dell’Arma dei Carabinieri, con un turbolento passato di infiltrata alle spalle, a trovare un legame tra gli avvenimenti. Ciò lo condurrà sulle tracce di un feroce quanto astuto serial killer.

Relatrice dell’evento culturale sarà la professoressa Domenica Iaria, con il contributo del professore Domenico Antonio Cusato, autore della prefazione del libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *