“Ibla Classica Internazional Estate” regala una magica serata con la rappresentazione de “La Traviata”

L’amore appassionato di Violetta e Alfredo, nel bellissimo scenario di Villa Anna, è stato offerto a un pubblico appassionato nella nuova serata estiva della stagione Ibla Classica International, arrivata ormai al giro di boa dei 500 appuntamenti musicali.

20190827_141405

Grande successo sold out, promosso dall’Agimus, presieduta da Marisa Di Natale, con la direzione artistica del Maestro Giovanni Cultrera, questa struggente Traviata in forma semi scenica.

Nella magnifica villa ottocentesca di Ispica sono risuonate le bellissime voci del soprano Chiara Notarnicola e del tenore Antonino Interisano nel ruolo rispettivamente di Violetta e Alfredo. Con loro il bravissimo baritono Salvo Todaro. Gradevolissime le coreografie della scuola di danza di Mila Plavsic, mentre le musiche sono state affidate all’Ibla Classica International Ensemble, diretto in modo eccelso da Lucia Bonfiglio. Così la serata ispiciense è stata pervasa ed esaltata dalle straordinarie melodie della suggestiva versione lirica della “Dame aux camelias” di Alessandro Dumas fils del “Cigno di Busseto”.

Nei ruoli principali: Chiara Notarnicola, soprano modicano, allieva effettiva della Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna, che ha da poco debuttato il ruolo di Marie ne “La fille du regiment” di G. Donizetti, in stagione al Teatro Comunale di Bologna; il tenore Antonino Interisano, allievo dell’accademia del soprano Katia Ricciarelli e in seguito perfezionatosi con il M° Leone Magiera e il celebre tenore Luciano Pavarotti, che annovera in curriculum significative esibizioni in Italia e all’estero.

Notarnicola, perfezionatasi con illustri esponenti del mondo della lirica, è vincitrice di premi e finalista in diversi Concorsi di Canto lirico, ottenendo diversi riconoscimenti anche internazionali, mostra un talento particolarmente agile e duttile col quale affronta partiture meno repertoriate, ancor quando importanti e interessanti, come a maggio del 2017 ha debuttato il ruolo di Niece nell’opera di B. Britten “Peter Grimes”, diretta da Juraj Valčuha con la regia di Cesare Lievi.

Tra gli ultimi impegni di Interisano segnaliamo: l’esibizione ad Hamburg per il concerto Belcanto Opera-Gala del Capodanno 2015 e, sempre in Germania, per il teatro di Ulm nell’Aida; a Massa Marittima, in occasione del Festival dell’opera, ha interpretato il ruolo di Calaf in Turandot e al Teatro Marrucino di Chieti è stato Pinkerton in Butterfly e Tiriddu in Cavalleria Rusticana. Nel 2016 si è esibito in Manrico ne Il Trovatore di Verdi in scena presso il Teatro V. Bellini di Catania; ad Enna, presso il Teatro “Garibaldi”, ha debuttato in qualità di regista dell’opera Cavalleria Rusticana, della quale è stato anche interprete, mentre il teatro “Garibaldi” di Modica lo ha avuto in qualità di regista nella messa in scena della prima opera lirica nella storia di quel teatro, diretto sempre da Cultrera, dopo un lungo silenzio operistico di circa 100 anni.

Due protagonisti che, portando la lirica anche in “piazze” periferiche, diventano ambasciatori del Belcanto italiano, col quale la nostra nazione è conosciuta e apprezzata nel mondo.

Il pubblico è restato rapito e incantato ed ha tributato generosi convinti applausi alle prodezze canore degli artisti: ancora un appuntamento di grande successo della rassegna “Ibla Classica International Estate”, col patrocinio dell’Assessorato regionale Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana e il supporto di numerosi sponsor privati, mostra e ribadisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *