I Guns N’ Roses si riuniscono dopo 23 anni

«È confermato, i Guns N’Roses saranno al Coachella 2016. Ci vediamo là», queste le parole che il leader della band di Los Angeles, Axl Rose, ha twittato sul noto social ed i fan sono subito andati in delirio.

La voce circolava già dal mese di novembre quando il sito di musica Dish Nation aveva avuto notizie da una fonte vicina alla band, secondo la quale mancava poco all’annuncio ufficiale e si parlava addirittura di un tour mondiale. La notizia ufficiale e sicura è che intanto i Guns N’Roses torneranno insieme sul palco per il Coachella Festival, che si svolge annualmente intorno alla fine di aprile negli Stati Uniti d’America, negli Empire Polo Fields di Indio in California.

Il Festival si svolge nell’arco di due weekend consecutivi, nei quali si esibiscono gli stessi artisti, quest’anno il Coachella avrà luogo il 15-16-17 e 22-23-24 aprile e sarà lì che finalmente potremmo rivedere i Guns N’Roses di nuovo insieme dopo ben 23 anni.

La conferma è stata data dapprima da Axl Rose, leader storico della band, tramite Twitter e poi tramite Facebook anche da Slash e Duff McKagan, rispettivamente chitarrista e bassista della band fondata nel 1985 e di cui facevano parte anche Izzi Stradlin (chitarrista) e Steven Adler (batterista espulso dalla band nel 1990) che non hanno ancora dato nessuna notizia sulla loro presenza o meno alla reunion. Anche Matt Sorum (batterista che sostituì Adler) per adesso è rimasto in silenzio.

La reunion dei Guns N’Roses è davvero una notizia che fa scalpore in quanto era un avvenimento quasi impensabile dato il fatto che Axl e Slash erano rimasti acerrimi nemici dopo lo scioglimento del gruppo, tanto che dalla delicata bocca di Axl erano uscite frasi del tipo: «Slash è un cancro da estirpare» e «Prima di tornare a suonare con lui uno dei due sarà morto». Per adesso, quindi, rimane un mistero il perché i due abbiano deciso di tornare a suonare insieme, dopo che per più di vent’anni si sono sputati addosso veleno. Forse una logica risposta potrebbe essere data dando un’occhiata alla cifra dell’ingaggio che si aggira su ben 3 milioni di dollari a serata, viene quindi consequenziale, allo stato attuale, limitare la reunion a motivi meramente economici.

Rieccoli allora a lavorare di nuovo insieme, anche se, proprio Axl Rose ha disdetto all’ultimo minuto la sua presenza al Jimmy Kimmel Show, programma televisivo in cui il frontman avrebbe dovuto rivelare maggiori informazioni sul perché la band ha deciso di riunirsi e altre delucidazioni in merito alla loro partecipazione al festival. Conoscendo il temperamento di Axl e il suo stile, c’era comunque da aspettarselo.

C’è da scommettere comunque che, nonostante la bella cifra che i fan dovranno sborsare (tra i 250 e i 275 dollari), il campo del Coachella Festival sarà stracolmo di gente che arriverà fin lì per poter finalmente rivedere i Guns N’ Roses e riascoltare dal vivo anche i riff di Slash in canzoni come “Sweet Child O’ Mine” e “Welcome to the Jungle“, solo per citarne alcune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *