Gran Galà di carnevale tra club service

Un incontro ludico che ha coinvolto Lions Club Catania Stesicoro Centrum capofila con Fidapa Riviera dei Ciclopi e International e che ha avuto come ospite la reginetta dell’opera Cosetta Gigli

 

Gran galà di Carnevale, sul tema “l’Operetta”, nei saloni dell’Auto Yachting Club, organizzato dal Lions Club Catania Stesicoro Centrum presidente Guido Costa, con la compartecipazione dei Lions Club: Catania Host presidente Pio Maria Furneri, Catania Etna presidente Franca Stivala, Catania Nord presidente Carlo Maugeri, Catania Gioeni presidente Alberto Favetta, Catania Ovest presidente Angelo Tracia; la Fidapa Riviera dei Ciclopi Catania presidente Isabella Frescura; l’Associazione mogli medici italiani (AMMI) sez. di Paternò presidente Maria Virgillito, International Societas Artis presidente Cynthia Torrisi.

Ospite d’onore Cosetta Gigli, “la regina dell’Operetta”, un incontro ludico ma con un cuore d’oro per l’obiettivo di solidarietà di quest’anno giunto alla 16.ma edizione finalizzato, per raccogliere fondi a favore della Lions Clubs International Foundation. La complessa organizzazione della serata riuscita con successo è stata condotta da Pino Santangelo, segretario del Lions Club Catania Stesicoro Centrum, cui hanno dato ampia collaborazione i Lions Antonio Bellia ( Catania Host), Mario Di Stefano (Catania Nord), Patrizia Condorelli (Catania Gioeni), Salvo Sfilio (Catania Ovest), Luigi Fallico e Silvia Salmeri (Catania Stesicoro Centrum), Maria Costa consorte del presidente del club capofila. Infine Alfio Baudo, Aldo Canuti e l’associazione “Woodstock” nella persona di Donata Indaco, che hanno dato disponibilità per l’evento.

Il coordinamento stampa è stato curato dalla giornalista Lella Battiato; i sorteggi sono stati sorvegliati dalla preziosa collaborazione del notaio Arturo Pittella; la giuria per i concorsi della serata era composta da Isabella Frescura, Cynthia Torrisi, Maria Virgillito, Teresa Maugeri, Magiù Pittella, Rosy Toscano, Nadia Cavallaro. Premiati coppie danzanti: Aurora Macalone e Santo Corsaro primo premio, Sciaretta secondo, Remigia Gangemi, Ferdinando Lemetre e Lalla Di Mauro terzo. Coppie in maschera: La soubrette dell’operetta Francesca e Roberto Tosto, e Basilio Lento primo; coppia dei cavalieri Remigia Gangemi e Ferdinando Lemetre secondo; coppia del Paese dei campanelli Enzo e Angela Vitale terzo. Tra momenti di suspense hanno salutato l’arrivo del Re Burlone con la soddisfazione di tutti i presenti, l’incoronazione del re e della regina del Carnevale la coppia Silvana e Vito Leanza, regalando un’affascinante serata che sdrammatizza la vita che ci affligge con il coraggio della risata. Ridere fa bene al corpo e alla mente, ai piccoli e ai grandi, a ciascuno di noi e alla società nel suo complesso, fa bene perché allenta la tensione e aiuta ad accettare le cose, anche quelle più problematiche, guardandole dalla non sempre facile posizione dell’ironia. Fa bene ancora perché a prendere il nostro tempo senza farsi schiacciare, ci porta a misurare meglio ed affrontarlo.

Uno spettacolo che è stato un viaggio fantastico tra musica, canti, balli tratti dalle più belle, famose immortali arie delle operette grazie all’artista lucchese Cosetta Gigli che con la sua voce melodica armoniosa tra acuti e coloriture ha deliziato la platea, che ha salutato con un sorriso benevolo e una risata il Carnevale per viverlo in questo affascinante evento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *