“Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”: convegno Kiwanis

Il club service Kiwanis Catania Centro disquisisce all’Istituto Dante Alighieri di Catania sui tanti progetti portati avanti dal club a tutela dei diritti dell’infanzia

Promossa dal Club Kiwanis Catania Centro, ha avuto luogo nell’Auditorium dell’Istituto secondario di primo grado “Dante Alighieri” di Catania,  la conferenza dal titolo Sulla Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza in occasione del 25° anniversario dal 20 novembre 1989.

Relatori il dott. Giuseppe Geremia, (chairperson formazione), che ha introdotto la serata ringraziando la dirigente prof.ssa Donatella Alloro, rappresentata per l’occasione dalla vicepreside Filippa Mancuso; il dott. Corrado Sortino, presidente del club nel corrente anno sociale 2014-2015, la dott.ssa Rosaria Leonardi, past president, il prof. Andrea Granieri, responsabile gruppo volontari Onlus Burkina e il luogotenente Governatore dott. Carmelo Cunsolo.

Tra i numerosi intervenuti, le prof.sse Maria Spoto (coniuge del presidente) e Lucia Abramo,  il dott. Nunzio Spampinato e il dott. Attilio Consolante.

Da sinistra Carmelo Cunsolo, Paola Consoli,

Rosaria Leonardi, Corrado Sortino, Andrea Granieri

In apertura Geremia ha delineato le origini del club, sorto in Europa nel 1963 e costituitosi  a Catania come quarto club  italiano nel 1974, sino ai 150 mila progetti di service sponsorizzati in tutto il mondo, tra i quali è prioritario l’Eliminate, volto a debellare il tetano neonatale nel mondo. Ciò è stato ribadito dalla Leonardi, che ha focalizzato un anniversario decisivo, dall’approvazione di un documento fondamentale per i diritti dell’infanzia da parte dell’Onu, al fine di tutelare i minori dallo sfruttamento e da qualunque abuso che ne leda la dignità di esseri umani, anche con l’istituzione del garante dell’infanzia da tre anni a questa parte. Il prof. Granieri, volontario da molti anni del gruppo Onlus che si appoggia alla parrocchia S. Pietro e Paolo, ha posto in rilievo la precarietà della situazione sanitaria del Burkina Faso, uno dei paesi più poveri al mondo, a cui si affiancano la piaga della malnutrizione, della mancanza d’acqua e della malaria, che colpisce il 65% della popolazione. La sfavorevole posizione geografica, priva di sbocchi sul mare, nonché la povertà del sottosuolo – ha puntualizzato Granieri – aggravano il desolante quadro di una regione con un alto tasso di mortalità infantile.

Da sinistra Carmelo Cunsolo, Rosaria Leonardi, Corrado Sortino,

Andrea Granieri, Lino Bergamo

La relazione è stata suffragata dalla proiezione di immagini toccanti, che ritraevano  bambini consunti dalle malattie con espressioni spente dal dolore, accanto a medici e volontari dal sorriso rassicurante, grazie ai quali è stato costruito un reparto di pediatria che ha salvato centinaia di vite umane, sulla base di un protocollo d’intesa con l’Università Meyer di Firenze. All’interno del reparto sono stati creati un ambiente di terapia intensiva e studi adibiti alla consultazione, oltre a una farmacia. Altri interventi sanitari si sono realizzati nel lebbrosario di Fra’ Vincenzo, una realtà terrificante per lo scempio fisico e morale apportato dalla malattia.  Fondamentale l’apporto del chirurgo Gino Capponi, che da anni opera in quei luoghi, offrendo il suo prezioso contributo.

L’incontro è stato propedeutico a un concerto di beneficenza che si terrà il 18 dicembre (sempre alla Dante Alighieri, con l’orchestra della scuola) e il cui ricavato si devolverà interamente all’associazione suddetta. Tutti i relatori  e la vicepreside hanno ricevuto dal presidente una targa, come riconoscimento all’impegno profuso, con l’augurio che, come ha declamato con grande partecipazione Rosaria Leonardi nella poesia “Infanzia negata” di Paola Consoli, ciascun bambino possa correre lontano dai ricordi che lo hanno ferito, con nuove prospettive “…tu che adesso sei cresciuto cambia la tua sorte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *