GDF CT: SEQUESTRATO MEZZO CHILO DI COCAINA ALL’USCITA AUTOSTRADALE DI FIUMEFREDDO

I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di contrasto ai traffici illeciti realizzati lungo le rotabili e nei punti di maggiore afflusso di persone nel capoluogo etneo, hanno tratto in arresto un corriere che, a bordo di un’auto, trasportava mezzo chilogrammo di cocaina.

Foto

In particolare, i militari del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Catania, con l’ausilio della Compagnia Pronto Impiego e dell’unità cinofila (con il cane “ZARO”), all’uscita del casello autostradale di Fiumefreddo hanno sottoposto a controllo la vettura condotta da M.G. (cl.1982). Il soggetto, originario di Catania e già tratto in arresto dai Finanzieri di Riposto nel 2015 per traffico di sostanze stupefacenti, sin dalle prime domande di rito poste dai militari palesava chiari segni di nervosismo. Al fine di effettuare un più approfondito controllo in condizioni di massima sicurezza, il soggetto veniva condotto presso gli uffici del Nucleo di Polizia Economico –  Finanziaria di Catania, dove veniva eseguita la perquisizione personale e del veicolo.

Le accurate e approfondite attività di ricerca consentivano di rinvenire, in un’intercapedine posta sotto il volante di guida, un panetto avvolto in un sacchetto di plastica sottovuoto contenente una sostanza biancastra che sottoposta ad analisi speditive è risultata essere cocaina del peso complessivo di circa mezzo chilogrammo.

La sostanza stupefacente sequestrata, destinata presumibilmente al mercato etneo, avrebbe fruttato, nella vendita al dettaglio, circa 50.000 euro.

Informata la Procura della Repubblica di Catania, il corriere è stato tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Piazza Lanza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *