Francesco Scorzone farà dono di tre opere alla stazione dei carabinieri di Marineo

Il 5 Marzo la Galleria d’arte diretta da Francesco Scorzone donerà tre opere alla stazione dei cabarabinieri di Marineo

45941367_10212974652657425_5131930317455622144_o

La cerimonia di consegna sarà al Castello Beccarelli di Marineo alla presenza di autorita’ dell’arma dei carabinieri. Presente il pluripremiato Professore Tommaso Romano che parlera’ di Salvo D’Acquisto, un carabiniere nel segno del sacrificio supremo.

Interverra’ anche Vinny Scorsone  che esporra’  e commentera’ le opere.

Le opere saranno donate dagli artisti Sebastiano Caracozzo, Antonella Affronti e Giuseppa D’Agostino. L’opera di Antonella Affronti e’ contro il femminicidio.

L’opera del maestro Sebastiano Caracozzo  che verra’ donata, si intitola “Fedele nei secoli” Ha affrontato la storia dell’Arma attraverso i secoli dal 1814 al 2014 prendendo spunto dai copricapo dei Carabinieri e utilizzando il broccato come filo conduttore per realizzare l’opera. Si tratta di una tecnica mista su broccati diversi. L’opera è una rivisitazione di altra opera esposta nel 2014 a Carini in occasione del 200° Anniversario della costituzione dell’Arma dei Carabinieri.

53152831_10213617353764551_5719385219669164032_o

“Attacco a Nassirya” L’opera di Pina D’Agostino, olio su tela cm 100 x 80, è ispirata agli avvenimenti del 12 novembre 2003 quando, nella città irachena di Nassirya, la base del contingente dei Carabinieri impegnato nella missione di pace “Antica Babilonia” fu obiettivo di un attacco terroristico che portò alla morte 19 carabinieri, quattro soldati dell’esercito e due civili. Sacrificio da additare alla stressa stregua degli eroi della Patria perché in quella nazione si era quali portatori di pace.

L’evento, curato dalla Galleria Studio 71 di Palermo, vedrà interventi di personalità civili e dell’Arma dei Carabinieri.

Dunque appuntamento il 5 marzo 2019 alle ore 17.00 presso il Castello Beccadelli di Marineo Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *