Francesco Scimemi in MAGICOMIO di Francesco Scimemi

Al Teatro Scoperto, giovedì 30 luglio ore 21.30, Francesco Scimemi con un talento comico esplosivo e una vena di follia fa parte dei grandi illusionisti comici internazionali. Imperdibile per una serata esilarantescimemi-brachetti-3

Scimemi fa ridere per tutta la durata dello spettacolo!
È un «animale da palcoscenico» fuori dagli schemi, un inventore che grazie ai suoi strabilianti giochi di prestigio diverte e trascina il pubblico in un mondo surreale di fantasia e comicità.
Questo è Francesco Scimemi: un mago con le «carte» in regola che ha realizzato i suoi spettacoli in cinque continenti ed in quattro lingue diverse!

«Magicomio classic»
Trent’anni di «Magicomio» raccolti in novanta minuti di spettacolo con le sue perle migliori. Oltre cento repliche negli ultimi anni nei Teatri più importanti d’Europa con il nuovo show di Arturo Brachetti: «Brachetti che sorpresa!».
Uno spettacolo di magia comica, condita da un pizzico di follia: un mago che stupisce gli spettatori con la sua abilità di prestigiatore ma che li fa ridere a crepapelle con i suoi scherzi, le sue buffe trovate, i suoi arguti giochi di parole.
Magia, cabaret intrattenimento, grandi risate!

Magia, follia…comicità!
A Francesco Scimemi, nato a Palermo, l’idea di unire magia e comicità gli viene quando ancora quindicenne, al suo primo spettacolo importante al Teatro Madison di Palermo, insegue un coniglio “ribelle”. Da quell’incidente nasce “Magicomio”, lo spettacolo che da sempre porta con successo in giro per il mondo personalizzandolo ogni volta in modo diverso. Vanta circa 450 repliche al Teatro Fellini di Roma e nel 1990 venne “scoperto” da Pippo Baudo nella trasmissione “Gran Premio”, nella quale fu protagonista per 15 settimane, dove riscosse un grande successo di audience e critica.SCIMEMI-PROCIONEDopo l’esperienza con Baudo è stato protagonista in 76 trasmissioni televisive su reti RAI, Mediaset, Sky oltre che all’estero. Tra queste, a parte la fortunata parentesi nel cast di Zelig, fu protagonista solo nel 2003 in 36 puntate di Domenica In, dove fu anche presentato da Raffaella Carrà come uno dei più grandi intenditori e conoscitori di Cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *