Francesco Baccini in concerto

“Sabato 13 giugno sul palco del Qubba di Catania si esibirà il cantautore genovese”.

Il weekend è alle porte e il Qubba si fa bello per ospitare il primo concerto della stagione estiva, inaugurando così il nuovo palco, la nuova zona backstage e le nuove luci, pronte ad illuminare Francesco Baccini e il suo pianoforte. Il cantautore genovese, ospite della serata targata Discoring, ha inserito Catania tra le sue date del tour estivo 2015 che promette grandi emozioni.

L’assetto con il quale si presenta in scena, infatti, è di grande impatto: versione acustica e voce. Baccini, che porterà sul palco della masseria sonora le canzoni che l’hanno reso celebre, da “Ho voglia di innamorarmi”, “Le donne di Modena”, “Qua qua quando” e “Giulio Andreotti”, per citarne solo alcune, sarà accompagnato da Fabio Schimmenti alla chitarra e da Massimo Gabanizza al basso in uno show unplugged di grane spessore.

La verve decisa e trascinante di uno dei più amati cantautori degli anni ’90, da sempre ribelle e anticonvenzionale, condurrà il pubblico in un viaggio temporale scandito dai ritornelli delle sue canzoni. Non si potrà non ballare e cantare allo stesso tempo “ladri di biciclette” o “sotto questo sole”. Baccini – che nel suo lungo percorso musicale ha raggiunto e conquistato premi e riconoscimenti importanti – è uno di quei cantanti che fa parte della colonna sonora di molti italiani.

Pianista fin da bambino, pubblica il suo primo disco quasi trentenne e, in due soli anni, ottiene il consenso della critica (vince la “Targa Tenco”) e del grande pubblico vincendo il Festival Bar con “Sotto questo sole”. Da quel momento è cantautore e musicista a tutti gli effetti e, anche a scapito di un successo commerciale, continua a mantenere alto il livello artistico dei suoi testi e della sua musica.

L’hashtag ufficiale della serata sarà #ledonnedicatania (un contraltare alle sue declamate donne di Modena, per far conoscere a Baccini tutti i pregi delle donne di Catania). Dopo il live, inizia la serata dancefloor di Discoring con i resident dj’s Fabio Ruggiero e Nino Costantino. La selezione musicale è un insieme di sonorità degli Anni 80 e 90, mixata al genere funky, disco, pop ed elettronico.

BIO – FRANCESCO BACCINI

Nel 1989, con il suo nome, pubblica il suo album d’esordio Cartoons, premiato come rivelazione a Saint Vincent e vince la “Targa Tenco” come miglior opera prima; nello stesso anno vince Un disco per l’estate con “Figlio unico”, canzone tratta da questo disco.

Nel secondo album, Il pianoforte non è il mio forte c’è il singolo “Le donne di Modena” e la presenza in Genova blues di Fabrizio De André (amico e del quale era sempre stato ammiratore), segna l’inizio di una serie di collaborazioni con altri artisti. Infatti, nel 1990, vince il Festivalbar con “Sotto questo sole”, in coppia con Paolo Belli e i “Ladri di Biciclette”. È con Nomi e cognomi del 1992 che ottiene il maggiore successo commerciale, affermandosi come erede della tradizione dei cantautori liguri. Nel 1993, in occasione dell’uscita di “Nudo” – che contiene Ho voglia di innamorarmi, una delle sue canzoni più famose – con un libro omonimo pubblicato da Bompiani.

Nel 1996 esce Baccini a colori, e partecipa al Festival di Sanremo 1997 con il brano “Senza tu”, pubblicando il primo disco antologico Baccini and Best Friends, che propone numerosi duetti oltre a quelli già incisi nei precedenti lavori. Due anni dopo è la volta di Nostra signora degli autogrill.

Nel 2001 esce Forza Francesco! e nel 2004 esordisce in teatro come attore protagonista nel musical Orco Loco, da lui stesso scritto a quattro mani con il romanziere Andrea G. Pinketts. Nel 2005, dopo l’esperienza del reality televisivo Music Farm, esce Stasera teatro in cui spicca il singolo “In fuga” scritto in memoria del campione del ciclismo Marco Pantani. L’album contiene “Lettera da lontano”, composta da Enzo e Paolo Jannacci, tratta dall’ultima esibizione al Premio Tenco 2005 in cui Baccini duetta con Davide Van de Sfroos. La stessa canzone ottiene il premio di migliore canzone dell’anno.

Nel 2006 al Festival di Sanremo Baccini affianca Povia nel duetto del venerdì con la canzone “Vorrei avere il becco”, che poi vincerà quell’edizione. Dopo un tour estivo di successo, si concentra sul nuovo lavoro discografico intitolato Dalla parte di Caino, uscito nel maggio del 2007. Il disco ottiene la menzione speciale per il valor musical-letterario al Premio Lunezia 2007. Il singolo che anticipa l’album, Il topo mangia il gatto è scritto a quattro mani con Gianluca Grignani.

Il 29 novembre 2011 esce il nuovo album Baccini canta Tenco, tratto dall’omonimo tour teatrale. Nel 2012 con il cd “Baccini canta Tenco” vince il premio Lunezia e riceve la seconda Targa Tenco della sua carriera.

Dal 23 al 30 ottobre 2013 primo tour di concerti in Cina Pechino,Shanghai, Guangzou, Shenzen e Hong Kong con grande successo di critica e pubblico. Collabora con la più grande rockstar cinese Cui Jian, al quale consegna il Premio Tenco 2013. Attualmente, il suo nuovo progetto legato al singolo “Solematto” in uscita il 6 giugno 2014, è prodotto da Lasteri Music Group.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *