Francesca Donato espone il suo progetto Eurexit

Eurexit nasce a Palermo dall’unione di imprenditori e liberi professionisti che hanno deciso di promuovere un dibattito pubblico sulle cause della crisi economica italiana 55560512_418312988983292_5524905767611662336_n

L’ideatrice del progetto, l’Avvocato Francesca Donato, a seguito di un intenso periodo di studio di testi divulgativi in materia economica e di confronto fra le opinioni più autorevoli sulla crisi dell’eurozona e le sue cause, ha preso la decisione di tradurre in realtà un’esigenza sempre più pressante di molti cittadini, ovvero dare vita ad un movimento che avesse come scopo principale l’uscita dell’Italia dall’Eurozona. Noi abbiamo avuto il piacere e l’onore di una breve intervista alla suddetta sul nostro Globus Magazine

Come e perchè è nata l’associazione?

“L’associazione Progetto Eurexit è nata a Palermo dall’incontro di un gruppo di amici imprenditori e liberi professionisti che hanno deciso insieme di promuovere un dibattito pubblico sulle cause della crisi economica italiana è in particolare sulle responsabilità dell’euro. Per noi era ed è tuttora fondamentale far capire agli Italiani che la moneta unica attuale è in realtà solo un sistema di cambi fissi corredato da stringenti vincoli di bilancio che di fatto impedisce ai Paesi che più avrebbero bisogno di manovre espansive per spingere la crescita e ridurre così il debito pubblico, di attuare tali manovre, bloccandoli all’infinito nella loro posizione di arretratezza. Questo sistema è fallimentare, come certificato dai migliori economisti indipendenti, quindi va profondamente riformato o abbandonato”.

Che scopi ha la suddetta  Associazione e che  finalita’?

” Ha lo scopo, ed in parte ha già raggiunto l’obiettivo, di portare al centro del dibattito il tema delle criticità dell’eurozona, offrendo ai Cittadini una visione alternativa a quella proposta dai media mainstream. Ora vogliamo approfondire ulteriormente l’analisi di queste tematiche offrendo nuovi spunti di riflessione e possibili soluzioni da condividere o su cui possano confrontarsi le varie forze politiche e l’intera opinione pubblica”.

Ci vuole parlare degli argomenti che sono stati trattati nelle settimane scorse  e che hanno coinvolto  molte personalità e pubblico  di Palermo, Catania e  Ciminna?

“Negli ultimi dibattiti pubblici abbiamo affrontato il tema delle riforme necessarie per “curare” l’eurozona e l’Unione Europea, malate gravi oggi, e come intervenire nelle problematiche del territorio del mezzogiorno d’Italia, e della Sicilia in particolare, agendo sia a livello di istituzioni UE che a livello locale”.

Chi sono, oltre lei che e’ il presidente,  gli altri membri dell’associazione e che ruoli hanno e che  professioni esercitano?

“Oltre a me ci sono un tesoriere, che è un dott. commercialista, diversi responsabili di sedi distaccate, e tanti altri cittadini che si sono associati e lavorano con noi. In maggioranza sono avvocati, dottori commercialisti e imprenditori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *