FILIERA PASTA NUTRACEUTICA, CONVEGNO A RAMACCA IN OCCASIONE XXX SAGRA DEL CARCIOFO

Ramacca (CT) – “Nuovi itinerari per la valorizzazione della cinaricoltura ramacchese”: è l’importante tema che si terrà a Ramacca in occasione della xxx Sagra del carciofo e che sarà l’occasione per presentare le attività svolte ad oggi riguardante il progetto Fil.Pa.Nu (Filiera Pasta Nutraceutica).

Valorizzare il carciofo di "fine campagna", attraverso un processo di trasformazione finalizzato alla produzione di una pasta nutraceutica: questo è l'obiettivo del Progetto Fil.Pa.Nu. promosso da una Associazione Temporanea di Scopo, con il supporto scientifico delle Università di Catania e di Parma.

Il convegno si svolgerà nel pomeriggio di Venerdì 22 Aprile, con inizio alle ore 17.30,  e si terrà nel ristorante Paradiso della Zagara. Si prevedono interventi sui grani Antichi, da parte della Stazione Sperimentale di Granicoltura per la Sicilia, e sul marchio QS Qualità Sicura, sul carciofo e derivati, riconosciuto dalla Regione Siciliana, promosso in collaborazione con l’Università di Catania.

Il ricco programma prevede l’intervento di Sara Lombardo, Gaetano Pandino e Giovanni Mauromicale (Università di Catania, Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente) per “Il progetto Fil.Pa.Nu, per la definizione di una filiera di pasta nutraceutica e arricchita al carciofo”; Rosa Palmeri, Lucia Parafati, Fabiola Pesce e Cristina Restuccia per l’ “Idoneità di farine di carciofo per l’utilizzo come ingrediente funzionale” (Università di Catania, Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente); Claudio Corradini e Antonella Cavazza (High Mat Innovation Dipartimento di Scienze Chimiche , della Vita e della Sostenibilità ambientale Università di Parma) per la “Caratterizzazione di fruttooligosaccaridi (FOS) e fruttani presenti in estratti di carciodo”; Giuseppe Li Volti (Presidente stazione sperimentale Granicoltura- Caltagirone) per “Approccio consapevole, ecosostenibile e innovativo della produzione dei grani autoctoni siciliani”; Giuseppe Timpanaro (Università di Catania, Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente) per “Qualità Sicura garantita dalla Regione Siciliana per la valorizzazione del carciofo di Ramacca”. All’evento sono stati annunciati i saluti istituzionali del sindaco di Ramacca, Nunzio Vitale  e dell’ex Commissario del comune di Ramacca, Domenico Targia.

Il Progetto Fil.Pa.Nu, iniziato circa un anno fa, ha come obiettivo gli aspetti nutraceutici di un prodotto che ha tutte le caratteristiche necessarie per soddisfare un consumatore moderno e attento alle modifiche che il sistema alimentare offre.

La nuova frontiera che si affianca alla commercializzazione del prodotto fresco e trasformato è quella della nutraceutica, che ci vede impegnati insieme all’Università di Catania e Parma.

E su questi temi di salute e nutrizione sulla valorizzazione della cinaricoltura ramacchese si alterneranno i relatori del programma, che illustreranno gli studi avanzati in questo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *