FILDIS e SOROPTIMIST di Siracusa per la presentazione del libro di Licia Aresco Sciuto, “TITOLI RUBATI”

In un angolo incantevole di Ortigia, a Siracusa, presso il Museo del Papiro “Corrado Basile”, FILDIS e SOROPTIMIST di Siracusa, continuando il loro Ciclo di “Conversazioni a Regola d’Arte”, hanno organizzato per le proprie socie e simpatizzanti , un incontro per la presentazione dell’ultimo libro di Licia Aresco Sciuto, “TITOLI RUBATI”.

In una ovattata e assai gradevole struttura, ex Convento di Sant’Agostino, che porta visibilmente nell’armonico restauro, i segni di un vissuto storico ,  di fronte ad una attenta e gremita platea, 
Maria Vittoria Fagotto Berlinghieri, Presidente Fildis, e Mariella Lanteri, Presidente Soroptimist, hanno presentato la scrittrice, ricordandone ai presenti la poliedrica personalità culturale e l’ impegno nel sociale, per poi parlare delle sue Opere oggetto di attenzioni da parte della critica, che ha voluto assegnare il Premio Internazionale Martoglio nel 2013, per “In amore..succede“, e nel 2014 il Premio Musco, per “Le mie Piazze Metafisiche“. 
Sulla raccolta del nuovo libro, Titoli Rubati, è intervenuta la Prof. Sarah Zappulla Muscara, Ordinaria di Letteratura Italiana presso l’Università di Catania, la quale entrando nel vissuto della raccolta ne ha analizzato, con lucida dialettica, gli elementi che ne hanno caratterizzato il titolo ed il disegno perseguito dall’autrice: riesumare prose di una ormai consolidata memoria culturale, e in modo provocatorio e a volte, anche irriverente, riversarle in storie e personaggi dei giorni nostri, con quella sua arguta grazia letteraria che induce il lettore a “subire” con piacevole curiosità questa sfida novellistica.
La magistrale voce narrante, poi, del Prof. Ezio Donato, regista e coordinatore della Scuola del Teatro Stabile di Catania, ha reso palpabili queste emozioni , coinvolgendo gli intervenuti ad un attento ascolto, sancito da un lungo applauso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *