FIGC: Nazionale U21, parla Nicolato alla vigilia del match contro la Moldavia

Le parole del Commissario Tecnico degli azzurrini dopo le prime giornate di allenamento presso la struttura di Torre del Grifo Village

69913567_2451967488220904_763370534955122688_n

A ventiquattro ore dalla sfida che attende la Nazionale Under 21, allo stadio Angelo Massimino di Catania contro la Moldavia, il Commissario Tecnico Paolo Nicolato ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in sala conferenze a Torre del Grifo Village, nella consueta presentazione del match. Azzurrini che già da lunedì stanno svolgendo la preparazione per questa prima gara della stagione sportiva 2019/2020 nella casa del Calcio Catania dove tra pioggia e bel tempo ci si prepara con il massimo della serietà. La gara non va presa sottogamba come anticipato anche dal centrocampista del Sassuolo Manuel Locatelli nell'incontro con la stampa di due giorni fa, ma domani si farà sul serio per cominciare nel migliore dei modi la nuova annata a livello internazionale.

Queste in sintesi le dichiarazioni del CT Nicolato: "Non ho ancora in mente l'undici titolare che scenderà in campo domani pomeriggio sul terreno di gioco dello stadio di Catania. Stiamo formando un nuovo gruppo che possa ambientarsi bene e che possa lavorare per non commettere gli stessi errori del passato. Ho visto bene i ragazzi in questi giorni di allenamento. Abbiamo avuto la possibilità di fare cinque sedute ma li vedo molto volenterosi nell'apprendere e nel costruire un progetto che con il tempo possa dare i suoi frutti. Non dobbiamo avere paura nell'affrontare la Moldavia domani. Sappiamo che non sarà una partita facile ma noi dobbiamo anche sperimentare per capire su cosa concentrarci e su cosa migliorare con il passare del tempo. Sul modulo non ho molti dubbi. Sicuramente scenderemo in campo con la difesa a quattro sul quale ci siamo esercitati molto in queste sessioni di allenamento e, escludo vivamente l'utilizzo del 3-5-2 almeno per la partita di domani.So bene che i calciatori che ho a disposizione non hanno tutti la stessa condizione atletica. Molti stanno trovando minuti importanti in questa stagione tra Serie A e Serie B; mentre altri no. Il mio augurio è che tutti i nostri giovani calciatori italiani riescano a ritagliarsi degli spazi importanti all'interno dei loro club". 

Nazionale che, ricordiamo, affronterà la Moldavia la Massimino domani alle 18:30 nella prima amichevole della stagione 2019/2020. 

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *