Fase2, Catania riapre all’insegna dell’ambiente con 2 mila nuovi alberi

Lunedì 4 Maggio 2020 alle ore 10,00, in piazza Dante, il sindaco Salvo Pogliese, parteciperà alla piantumazione dei primi 8 piccoli arbusti dei 2000 nuovi alberi di varie specie che verranno messi a dimora a Catania, così da aumentare la quantità del verde pubblico nei parchi, nei giardini pubblici, nelle strade e nelle grandi rotatorie degli assi viari cittadini.

images

A poche settimane dalla consultazione pubblica e nonostante il lock down, l’Amministrazione Comunale è riuscita a concludere una procedura realizzata all’insegna della semplificazione, coordinata dal capo di gabinetto del sindaco Giuseppe Ferraro. La somma stanziata di 240 mila euro, sfociata nell’aggiudicazione della gara d’appalto con un ribasso d’asta del 26%, è una spesa vincolata a forme di “democrazia partecipata utilizzando strumenti che coinvolgono la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”, che per il Comune di Catania riassume il 2% dei trasferimenti regionali.

All’iniziativa della piantumazione dei primi 8 platani, nella piazza Dante recentemente chiusa al traffico veicolare, parteciperanno anche l’assessore all’ecologia Fabio Cantarella e l’assessore alle politiche comunitarie Sergio Parisi, il capo di gabinetto del sindaco Giuseppe Ferraro e il dirigente del verde comunale Marina Galeazzi: “Oltre allo straordinario valore di tutela ambientale di piantare 2000 mila alberi in poche settimane – ha detto il sindaco Salvo Pogliese – abbiamo voluto sottolineare il significato simbolico di una ripartenza nel segno della sostenibilità ecologica in piazza Dante che due mesi addietro abbiamo valorizzato restituito alla pubblica fruizione e che speriamo torni a presto a essere popolata dai cittadini e dai turisti, con lo splendido scenario del monastero dei Benedettini”.

Il progetto vincitore della consultazione pubblica di piantare duemila nuovi alberi in città, ha ottenuto il 40,7 % delle preferenze dei cittadini. Al secondo posto, con una percentuale del 22,9 dei votanti la riqualificazione di Porta Garibaldi e degli spazi circostanti; in terza posizione, con il 20,2 %, la rigenerazione del boschetto della Plaia e, infine, con il 15,9% di votanti la realizzazione di un percorso di street art nella zona del porto e della civita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *