Evade le tasse per sopravvivere: assolto

Curiosa notizia dal tribunale di Milano dove i giudici hanno assolto un imprenditore che aveva evaso per necessità “180 mila euro” di Iva

Argomento cult dell’attuale governo è l’evasione, il viceministro dell’economia Fassina aveva infatti dichiarato:“Senza voler strizzare l’occhio a nessuno senza ambiguità nel contrastare l’evasione ci sono ragioni profonde e strutturali che spingono molti soggetti a comportamenti di cui farebbero volentieri a meno”, po ha rilanciato anche il direttore dell’ Agenzia delle Entrate Befera“Non tutti evadono per fare i furbi, c’è chi lo fa per sopravvivenza”. Ed ecco dunque un caso, il gup di Milano Carlo De Marchi, ha assolto un imprenditore che aveva evaso 180 mila euro di imposta Iva, accogliendo il ricorso della difesa secondo quale l’imputato non aveva versato l’imposta per la difficile situazione economica della sua impresa. Il ricorso è stato accolto con la seguente sentenza:“il fatto non costituisce reato in quanto mancava la volontà di omettere il versamento.“ Una sentenza che ha creato molto stupore, perché l’imprenditore non ha evaso per furbizia, ma per necessità.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *