Etnamusa Festival: grande successo per la giornata inaugurale

Grande successo per la giornata inaugurale della prima edizione dell’Etnamusa Festival, che si è svolta a Bronte (Ct) presso l’azienda agricola Musa in contrada Difesa-Musa, domenica 9 giugno

depliant a4 per la stampa2

Tra gli ospiti della prima giornata l’associazione “Ti regalo una storia Onlus” che ha proposto un laboratorio di lettura animata, lo storico dell’arte Giuseppina Radice, che ha invitato i presenti ad una riflessione sull’arte, sul mondo dei giovani e su quanto sia fondamentale avvicinare quest’ultimi al mondo della cultura. Infine l’associazione culturaleNèonteatro ha proposto “Filottete”, spettacolo teatrale realizzato con la partecipazione del Liceo Statale “N. Spedalieri” di Catania. In questa prima giornata presente anche il Sindaco della cittadina etnea, avv. Graziano Calanna, che ha sottolineato l’importanza di eventi come questi per la promozione del territorio e dei paesi etnei, compreso il Paese dell’Oro Verde.

Lakermesseè realizzata con il Patrocinio dell’Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Siciliana, del Comune di Bronte, del Comune di Maletto, dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, del Liceo Classico Statale “N.Spedalieri” di Catania e dell’ Istituto Superiore “Ven. Ignazio Capizzi” di Bronte.

La giornata inaugurale è stata un momento in cui si è presentato il ricco programma della manifestazione: fino al 4 agosto 2019 l’Etnamusa Festival proporrà laboratori, residenze d’artista, workshopspettacoli musicali teatralirassegne cinematografichepresentazioni di libri, incontri con scrittori ed escursioni.

Tra le presentazioni dei libri: “Tra storia e sentimento” di Delia Nicotra Costa (23 giugno), “Pier Paolo Pasolini e l’Etna. Il deserto e il grido” di Sebastiano Gesù (23 giugno); “Creature Fantastiche di Sicilia” di Rosario Battiato e Chiara Nott e di “Cariddi – Rivista Vorace” (28 luglio), “L’albatro” di Simona Lo Iacono (28 luglio), “Mare Bianco. Miti e leggende della Sicilia” di Bruna Fornaro (4 agosto); “Punti di vista” di Danilo Ferrari (4 agosto).

Sono quattro le residenze d’artista “Sotto il vulcano” nell’arco di questi mesi: quella per giovani attori a cura di Nèonteatro; il “Teatro di figura” di Cartura; una residenza per musicisti europei in collaborazione con Alkantara Fest ed infine, con il Patrocinio dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, la Residenza “Tintoria tessile, arte e moda”.

Tra gli spettacoli proposti durante la kermesse: lo spettacolo dell’opera dei pupi “La sfida di Orlando e Don Chiaro” a cura della Marionettistica dei Fratelli Napoli (in programma il 21 luglio); “Valigie d’Artista – Mostra-libro-spettacolo. Studio en plein air per la messa in scena teatrale” a cura di Cartura (16 giugno);“Miti musicali dall’Antica Grecia” di e con Giuseppe Severini e Marilena Lanzafame (4 agosto).

Non mancheranno i concerti, tra cuil’Ensemble di clarinetti Calamus, un concerto di world music dall’Ungheria “HolddalaNap”, in collaborazione con Alkantara Fest ed una spettacolo di danza a cura di “Studio Danza” di V. Benvenuto. Per la sezione cinematografica proposta una rassegna di cortometraggi sulla Sicilia e un omaggio a Pier Paolo Pasolini con la proiezione di immagini e suggestioni tratte dai suoi film. Infine, per gli appassionati delle stelle, non mancherà una serata dedicata all’osservazione astronomica.

Il Festival ricordiamo è promosso dall’Azienda Agricola Musadall’associazione Areasud, impegnata da anni in un costante lavoro di ricerca artistica in ambito musicale e teatrale. Il Festival, inoltre, rientra tra le manifestazioni della rete di festival siciliani costruita da AreaSud, aderente a “Italia Festival”, l’associazione che riunisce i più importanti festival italiani in ambito musicale, teatrale e multidisciplinare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *