Etnabook 2020: annunciati i semifinalisti del Premio Letterario “Cultura sotto il Vulcano”

Meno di un mese al via della seconda edizione del Festival del Libro e della Cultura di Catania. Tanti eventi e premiazioni letterarie in programma.

Etnabook20

CATANIA – Manca ormai poco alla seconda edizione del Festival internazionale del Libro e della Cultura di Catania che si svolgerà dal 25 al 27 settembre presso il Palazzo della Cultura. E mentre sono in corso i preparativi per la tre giorni ricca di incontri, presentazioni, mostre, proiezioni e anteprime, sono diversi gli eventi collaterali Aspettado Etnabook 2020 che si snoderanno all’interno della città di Catania e dell’hinterland e porteranno tante anticipazioni in vista della grande ondata di cultura del Festival. Si è iniziato il 28 agosto con la presentazione di La mala eredità (Armando Curcio Editore) di Maribella Piana presso Attimi Lounge Bar di Sant’Agata Li Battiati, con la moderazione di Giovanna Gaggegi. E, ancora, il 4 e l’11 settembre verrà presentata la Raccolta Antologica (Algra Editore) a cura di Mascalucia DOC, rispettivamente presso la Biblioteca comunale di Mascalucia e Attimi Lounge Bar di Sant’Agata Li Battiati. Il 18 settembre, invece, in Piazza della Libertà del comune di Gravina di Catania Totò Cuffaro presenterà il suo libro La figlia delle monache – Rosa Gemma (Spazio Cultura Edizioni) con moderazione di Marco Benanti e intervento di Marco Pitrella.

Inoltre, per il secondo anno consecutivo la manifestazione indice il Premio letterario Etnabook – Cultura sotto il vulcano, il concorso che anche quest’anno ha visto la partecipazione di tantissime opere provenienti da tutte le regioni d’Italia e la cui premiazione è prevista durante la serata inaugurale del Festival.

La giuria tecnica ha valutato i lavori partecipanti ed ha stilato la lista dei semifinalisti di seguito riportata:

SEMIFINALISTI SEZIONE A – POESIA (in ordine alfabetico): 

Lucia Compagnino (A pelo d’acqua), Francesco Cusa (L’isolamentoLa morte; Notturni), Bartolomeo Errera (Se le nuvole non avessero il cielo), Grazia Dottore (Luce soffusa della sera), Samuele Fazio (PauraZero), Gabriella Grasso (Il mio paesaggio cambia; Ti aspetto qui), Elisabetta Liberatore (La famiglia e il melograno; Sarà la pioggiaTi racconto un giorno d’estate), Valeria Mazzeo (Il barcone di Caronte), Giuseppe Melardi (Nuvola), Giuseppe Schembari (A conti fatti; Scivolo in un nonsense; Un male che assale), Gianmarco Sirna (Vizio del consenso), Giuseppe Venticinque (L’altro me stesso).

SEMIFINALISTI SEZIONE B – NARRATIVA/SAGGIO (in ordine alfabetico): 

Marta Aiello (Stranieri a casa loro, Robin Edizioni), Paolo Anile (Eden. Un’altra storia, inedito), Dejanira Bada (Storia di un uomo vescica, Villaggio Maori), Maria Giovanna Bucolo (Confini instabili, Prova d’autore), Giampaolo Cassitta (Domani è un altro giorno, Arkadia Editore), Danilo Mauro Castiglione (Considerazioni, Algra Editore), Luciano Varnadi Ceriello (Il segreto di Marlene, Armando Curcio Editore), Claudio Colombrita (Nostro amico Gesù, inedito), Massimo Cracco (Senza, Autori Riuniti), Valentina Conti (Tu, promettilo al vento, Carthago), Maurizio Mattiuzza (La malaluna, Solferino), Giuseppina Mellace (I dimenticati di Mussolini, Newton Compton Editori), Federico Muzzu (Invece che uno, Arkadia Editore), Slavka Nanova (Il diario di una leonessa, CTL Editore), Marco Pappalardo (Diaro [quasi segreto] di un prof., Edizioni San Paolo), Marinette Pendola (Lunga è la notte, Arkadia Editore), Sara Maria Serafini (Quando una donna, Morellini Editore), Gianfranco Sorge (Perturbanti Congiungimenti, GOWARE), Gianni Verdoliva (Ritorno a villa blu, Robin Edizioni), Ettore Zanca (Santa Muerte, Ianieri Edizioni).

SEMIFINALISTI SEZIONE C – UN LIBRO IN UNA PAGINA (in ordine alfabetico):

Paola Sabrina Baia (Buttafuoco), Morgana Chittari (Cinquecento), Lucia Compagnino (La stretta), Danilo De Luca (A proposito del prof. Baldini), Camillo Lanzafame (Hitchcock), Carla Mannino (La diversità è fuori, non è dentro), Marco Pappalardo (Boati d’altri tempi), Anna Pasquini (Corsa ad ostacoli), Massimo Rapisarda (Non c’è verso), Gianfranco Sorge (Codice blu).

I finalisti verranno annunciati al pubblico il 14 settembre 2020.

A completare il quadro sarà anche il concorso dedicato ai booktrailer, una sezione interamente consacrata alla trasposizione cinematografica di opere letterarie organizzata in collaborazione con l’Associazione Dirty Dozen. La giuria tecnica della sezione booktrailer, presieduta da Debora Scalzo, autrice e produttrice, è composta da Carlotta Bonadonna (giornalista), Riccardo Camilli (regista), Roberto Carrubba (attore) e Max Nardari (regista). Per questa categoria, i finalisti selezionati sono:

Giordano Bruno – Scintille d’infinito (Di Renzo Editore) di Guido Del Giudice e regia di Giuseppe Barbato;

Il Gatto Geremia (Algra Editore) di Alessio Grillo;

Il segreto di Don Ciccio, (Bonfirraro Editore) di Angela Sorace, Videoproduzioni The CreKer;

Ritmo binario – Il cratere Dostoevskij (Lekton Edizioni) di Raffaele Montesano, regia di Giovanni Botticella e Raffaele Montesano;

Tutto in un giorno, (Carthago Edizioni) di Annarita Schiavone e regia di Salvatore Bonaffini;

Un viaggio chiamato psicoterapia, (CTL Editore) di Alessandra Parentela e Michela Longo, regia di Fiorella Di Mauro.

La tematica di quest’anno che ruoterà attorno alla seconda edizione del Festival sarà Le metamorfosi – Evoluzione e Rivoluzione, fasi ultime di una metamorfosi individuale e collettiva che darà voce a autori, librai, lettori e artisti i quali racconteranno il mutamento presente nelle proprie storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *