Entusiasmante serata di apertura per il Catania Film Fest

Un evento ricco di emozioni durante il quale è emerso tutto l’entusiasmo degli organizzatori e degli ospiti della serata. 

IMG_6707IMG_6707 (2)Ieri sera, alle ore 21.00, si è svolta l’Apertura Ufficiale del Catania Film Fest – Gold Elephant World, Ottava Edizione, presso il Cine Teatro Odeon di Catania. Presenti alla manifestazione il Presidente Daniele Urciuolo, i direttori artistici Cateno PiazzaLaura Luchetti ed Emanuele Rauco e il Presidente della Giuria Giovani Aldo Iuliano.

Un’apertura ricca di emozione durante la quale è emerso tutto l’entusiasmo degli organizzatori e degli ospiti della serata. Dopo una fase iniziale dedicata alle interviste di attori, registi e direttori artistici presenti, da parte delle varie testate giornalistiche, si è passati alla fase di premiazione.IMG_6704IMG_6704 (2)

Nel corso della serata difatti sono stati assegnati: il Premio Speciale alla talentuosa e solare Manuela Ventura, attrice di origine catanese, il Premio Speciale alla nota attrice Barbora Bobulova non presente alla serata di apertura di ieri ed infine il Premio Speciale a Manfredi Lucibello .

A seguire si è svolta la proiezione di uno dei due film in concorso “Tutte le mie notti”, per la regia di Manfredi Lucibello, sopracitato. La pellicola è un thriller psicologico, caratterizzata da una trama raffinata ed elegante che mette in scena una storia in cui l’elemento portante è la donna, nello specifico due figure femminili contrapposte tra loro. Ben chiara fin da subito è la cura meticolosa del dettaglio, sia per quel che concerne la fotografia sia per quanto riguarda composizione scenica dell’immagine, che si bilanciano con l’accuratezza e la raffinatezza dell’intreccio degli eventi.IMG_6692IMG_6692

Ciò che attira subito l’attenzione dello spettatore, più o meno esperto, è la trovata narrativa di far si che gran parte della vicenda si svolga all’interno di una casa, espediente che diventa al contempo soggetto di una narrazione che ci conduce in un situazione senza via d’uscita, portando infine a far riflettere su una concezione sconfortante dell’esistenza umana. Il ritmo del racconto è incalzante ed i due personaggi si sviluppano ed infine rivelano sotto gli occhi dello spettatore, portando al disvelamento dei contorni opachi della pellicola con l’appropinquarsi dell’alba di un nuovo giorno. Nella fase finale della vicenda entra in scena il terzo personaggio, un industriale sull’orlo del fallimento. Per tutti e tre il nuovo giorno porterà una svolta radicale alla loro vita.IMG_6669IMG_6669 (1)

Si tratta di un noir contemporaneo che con uno stile innovativo affronta vicende che nostro malgrado si ripetono sempre più spesso nella società che ci circonda, fa da sfondo difatti l’Italia di oggi con tutte le sue contraddizioni e con allusioni non troppo velate alle vicende di cronaca più o meno attuali : prostituzione minorile, crisi economica, corruzione e droga.

IMG_6675IMG_6675 (2) Un pellicola che ruota intorno a segreti, paure e menzogne dove il marchio del regista è ben presente anche nelle performance recitative degli attori protagonisti: la magistrale Barbora Bobulova, la giovane Benedetta Porcaroli, rivelazione positiva che ritroviamo nella famosa serie tv Baby, in vesti più o meno simili ed il talentuoso Alessio Boni. Un film consigliato per chi vuole uscire dai soliti temi statici e poco introspettivi e godersi due ore di buon cinema italiano.

IMG_6745IMG_6745 (1)

Nel complesso una entusiasmante serata di apertura, preludio di quelli che saranno certamente  tre giorni altrettanto meravigliosi, dal 4 al 6 di aprile, caratterizzati da una serie di appuntamenti incentrati sul cinema italiano ed europeo indipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *