Energia Solare, una risorsa vincente

Si registra una crescita esponenziale del solare pari al 30% ogni anno.
Sistemi “stand-alone” permettono un impiego del’energia solare nel campo della protezione catodica, nel pompaggio dell’acqua, delle telecomunicazioni

Non è soltanto la terra a girare intorno al sole bensì anche il rinnovato entusiasmo verso l’industria fotovoltaica. Gli impianti solari rappresentano il futuro. Sono un sicuro e solido investimento per la produzione di energia; non hanno un impatto ambientale durante lo svolgimento delle loro funzioni; sono adattabili alla rete elettrica. Ecco alcuni dei vantaggi di cui si può beneficiare nell’utilizzo della tecnologia fotovoltaica. L’unico aspetto svantaggioso è legato al prezzo, ancora troppo elevato per rendere accessibile a tutti la fruizione degli impianti. Grazie agli incentivi e alle politiche messe in atto dall’Unione Europea, il prezzo di acquisto è però destinato a scendere, rendendo l’industria del fotovoltaico competitiva, al pari di quella tradizionale.

La possibilità di reperire energia pulita ed a buon mercato è un argomento troppo allettante per non essere affrontato con le giuste misure. Poter fruire di energie rinnovabili, sicure e con uno scarso impatto sull’ambiente circostante, sono alcuni degli obiettivi che l’UE ha fissato per la prossima programmazione comunitaria, la 2014-2020. È un dato di fatto che attualmente, le fonti solari, contribuiscono in scala globale per l’1% per ciò che concerne la fornitura di energia. Nella prossima programmazione si conta di innalzare la soglia per svincolarci dal monopolio dei combustibili fossili, i quali non sono rinnovabili e contribuiscono a depauperare l’ambiente. Di fatto, gli impianti fotovoltaici possono essere utilizzati in loco perché convertono direttamente la luce in energia elettrica, alimentando senza intermediari. Il loro utilizzo non si limita alla connessione con la rete elettrica. I cosiddetti sistemi “stand-alone” permettono un impiego del’energia solare nel campo della protezione catodica, nel pompaggio dell’acqua, delle telecomunicazioni e così via. Potenzialmente, il mercato è vasto e sconfinato, con un tasso di crescita destinato a salire. I numeri dicono che nell’ultimo trentennio, si è registrata una crescita esponenziale del solare pari al 30% ogni anno, sinonimo del continuo interesse che ruota intorno a questa fonte di energia pulita.

Investire nel sole è una scelta premiante, una scelta che permette di ammortizzare i costi iniziali e che alla lunga, produce utili per le nostre tasche e per l’ecosistema. Le continue istallazioni domestiche dimostrano un dato incontrovertibile: cresce il numero di chi aderisce agli impianti alimentati dal sole. I bruschi cambiamenti climatici, gli altalenanti prezzi dei carburanti tradizionali, l’aumentato costo della vita, contribuiscono al passaggio verso il fotovoltaico. Se in poco meno si due ore la terra è irradiata da un quantitativo di energia solare in grado di soddisfare la richiesta annua di energia dell’intero pianeta, è facile dedurre come l’adesione al solare sia più che conveniente. Implementare riducendo costi ed emissioni dannose è la sfida a cui siamo chiamati.

Una svolta “green” è già in atto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *