Educazione alla legalità economica: la Guardia di Finanza incontra la scuola

Un incontro per parlare ai giovani studenti, dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “A. Manzoni – F. Juvara” di Caltanissetta,  di cultura della legalità economica. Un argomento che ha suscitato grande attenzione e interesse da parte degli alunni, con particolare riguardo al fenomeno dell’evasione fiscale, della contraffazione e del consumo di sostanze stupefacenti. 

gdf1

Si è svolto ieri nell’aula magna dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “A. Manzoni – F. Juvara” di Caltanissetta, l’incontro tra studenti, docenti e il Cap. Sebastiano Rapisarda e il Maresciallo Aiutante Vincenzo Puma della Guardia di Finanza: si è parlato di cultura della legalità economica, suscitando grande interesse nei ragazzi che hanno fatto tante domande soprattutto per capire il fenomeno dell’evasione fiscale, della contraffazione e del consumo di sostanze stupefacenti.
È un’iniziativa che nasce da un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.
L’intento è di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.
Nasce così il  progetto “Educazione alla legalità economica” che, anche per l’anno scolastico 2015/2016, prevede l’organizzazione, a livello nazionale, di incontri
presso le scuole orientati a:
– creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”;
– affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria;
– stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.
All’iniziativa è abbinato un concorso denominato “Insieme per la legalità” che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché in merito alle attività svolte dal Corpo in tali settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica, attraverso una rappresentazione grafico-pittorica o una produzione video-fotografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *