“E adesso. Basta scuse” di Salvo Noè fa il pienone all’anfiteatro Falcone-Borsellino di Zafferana Etnea

Un altro grande successo per il mental coach Salvo Noè ,“artefice” del sold-out del 5 agosto all’anfiteatro Falcone – Borsellino di Zafferana Etnea. 

Motivazione, autostima, comunicazione, sviluppo della personalità. Queste, le tematiche al centro della conferenza-evento “E adesso. Basta scuse” diretta dallo psicoterapeuta e life coach Salvo Noè.

Sold-out anche per questo nuovo ed e esclusivo appuntamento made in Sicily, organizzato dalla  “Noè Communications Training Group” presso l’anfiteatro Falcone-Borsellino di Zafferana Etnea.

«L’ennesima notizia di cronaca su eventi che hanno riguardato il nostro hinterland, mi hanno portato a pensare e “Adesso basta”  non ce la facciamo più  ad apprendere e subire notizie che tendono a svilire le  nostre personalità e possibilità di crescere. Cerchiamo di fare quello che è necessario con i giusti valori e obiettivi» l’incipit con cui il dott. Noè,  ha dato inizio a quello che si è rivelato un incontro ricco di spunti di riflessione e opportunità per apprendere metodologie  fondamentali per sviluppare nuove strategie di  performance.

E adesso. Basta scuse” un titolo volutamente provocatorio che parte da un’accezione negativa del concetto  per ribaltarne il significato  in chiave positiva.

«Siamo noi gli artefici del nostro destino, ogni volta che decidiamo di reagire a una situazione in un modo piuttosto che in un altro» ha spiegato Noè, sottolineando che se si agisce con reale consapevolezza, coraggio e proattività alle cose della vita è  possibile “fare meglio” per se stessi e nella società.

Non solo “teoria” ma anche buoni esempi. Su questa linea si è incentrata la seconda parte della serata, caratterizzata dal “life experience”, ovvero il racconto pubblico face to face degli ospiti intervenuti.  

A rendere la loro personale testimonianza,  il fondatore dell’associazione “MeterDon Fortunato di Noto conosciuto per la sua lotta contro la pedofilia e pedopornografia; il presidente dell’ass. culturale “Leonardo da Vinci arte&progettiMaria Gabriella Capizzi; il cavaliere del lavoro dott. Giuseppe Benanti “Cantine Benanti”; gli stilisti Carlo Alberto Terranova e Mariella Gennarino; lo showman Ruggero Sardo; l’attore poliedrico  Gino Astorina; i campioni del mondo nella robotica on line in Cina 2015 Giovanni Mirulla, Vincenzo Catalano, Gioele Pidalà e Giuseppe Missale ed il loro insegnante Domenico Ardito.

Diverse le tematiche da loro affrontate. Famiglia e politiche sociali, promozione della cultura e  territorio; viticoltura; alta moda, spettacolo, creatività ed ingegno.

Storie ed esempi di vita per rinsaldare  la voglia e la volontà di agire  per fare e creare possibilità e sinergie.
Ricordati e salutati sul palco tanti amici presenti come la cantante Giorgia Crimi, il vibrafonista Alberto Asero e l’editore di Globus Magazine Network Enzo Stroscio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *