Domenico Scapati e la comunicazione interpersonale

Il 25 Gennaio , a Palermo, il professore Domenico Scapati parlerà di comunicazione interpersonale e sul rapporto comunicativo tra l’uomo e l’arte.

Il 25 Gennaio alle 17.00, presso la Chiesa di San Giorgio ai Genovesi, a Palermo, il professore Domenico Scapati parlerà sulla comunicazione interpersonale. Il sistema del senso di chi osserva l’arte. La conferenza/ relazione si svolgerà presso la cripta  della Chiesa di San Giorgio dei Genovesi che e’  un edificio di culto situato nel centro storico di Palermo. È ubicata  nel quartiere “La Loggia” presso “La Cala.

Con l’ultimo recente restauro sono stati ricollocati i dipinti che decoravano le edicole e che confermano, ulteriormente, come Palermo, di fine rinascimento, fosse una città cosmopolita a livello europeo. L’attuale ricollocazione delle opere non risponde all’esposizione di Gaspare Palermo del 1816, tanto meno i patrocini delle famiglie committenti e relative sepolture.

Oggi la chiesa è utilizzata come spazio espositivo per mostre temporanee. Il 25 Gennaio, il professore Scapati,  intratterrà il pubblico esponendo i suoi studi sulla comunicazione interpersonale e sul rapporto comunicativo tra l’uomo e l’arte, con l’aiuto di slide.

Oltre i numerosi professori di storia dell’arte, sara’ presente la Presidente dell’UCAI ( unione cattolici artisti italiani), la professoressa Fulvia Reyes.

Domenico Scapati e’ nato in Puglia (TA) nel 1949, è conduttore e comportamentista Cinofilo presso Guardia di Finanza, Commercialista tributarista, Docente di Discipline Giuridiche ed economiche, Docente di Formazione di Tecnica della Comunicazione Interpersonale.

Nominato, nel 2015, Accademico effettivo dell’Accademia Siciliana dei Mitici all’interno del Centro Internazionale degli Studi sul Mito (CISM)

È Coautore del Volume LA FESTA DI SAN GIUSEPPE – dalla Sicilia alla Puglia (Presentazione di Vittorio Sgarbi), editore TALMUS-ART per la parte relativa alla geografia cultuale della Festa in Sicilia

È Autore ed Editore del “Quaderno Formativo sulla Comunicazione L’UOMO IDEALE E … L’INDIVIDUO DELLA MASSA, 2006”.

È Autore ed Editore del saggio “LA DANZA DEL RAGNO

Che parole descriverebbero meglio la sua persona, il suo carattere?

“Mi pregio dirti che pubblicherò, se trovo un editore “buono”, un testo che ha riguardo alla tecnica della comunicazione interpersonale, un altro alla comunicazione uomo-arte, altro ancora al comportamentismo del cane pastore tedesco, altro ai cicli della vita contadina e infine ai dialoghi interculturali e varchi dialettici con il popolo migrante. 

Sono nato nelle nobili terre della Murgia dei trulli, sotto un cavolo…, tra animali e piante, storie di passati segnati dalla miseria e dalle nobiltà d’animo. Servo della zolla come tutti coloro che guardavano la Natura come la “Mater Magna”, servo di saperi scaramantici e credenze, tra riti e miti. 
A tre anni cercavo penna e carta. 
Ho sognato e disegnato il tempo, il mio tempo! Scrivo e faccio ricerche per acquietare il tempo che passa…, inesorabilmente, quasi in modo del tutto inconsapevole. Un senso nel tempo che scrive pagine di saperi e di vita per il mondo che arriva“.

Potrete ascoltare la lezione del professore giorno 25 ore 17,00 presso la Chiesa di San Giorgio ai Genovesi a Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *