Una Domenica Arancione alla Villa Bellini.

I Catanesi vanno a passeggio e non perdono la loro energia, neanche durante il primo week-end segnato dal  lock-down arancione .

villa globus

Che piacevole sensazione passeggiare , in una tiepida domenica di Novembre, all’interno del  Giardino Bellini  di Catania.

Chissà se il Principe Paternò Castello di Biscari, avrebbe mai potuto immaginare che intere generazioni di catanesi, avrebbero goduto della sua proprietà. Tra alberi secolari, fontane, fiori e romantici vialetti,  la Villa Bellini attira a se piccini ed anziani, anche durante l’era della Pandemia da Covid.

Tra una mascherina ed un distanziamento, tra una corsa in bici ed un po’ di sano jogging ( anche se un po' mascherati), ecco cogliere la felicità  dei bambini  a bordo delle  altalene, che, con il tipico  dondolio, sembrano allontanare anche se solo per pochi attimi, tutte le angosce che crescono con loro insieme alla paura del contagio. Un virus che ha devastato la loro serenità, e già ucciso la loro spensierata fanciullezza.  Ma la prima Domenica di Lock Down arancione ( questo è il colore che riveste attualmente la Sicilia), sembra trascorrere serena per il popolo catanese che ha la fortuna di poter usufruire,  in alternativa alle spiagge, di questo importantissimo parco naturale all’interno del proprio comune, senza così dover infrangere  le norme imposte dall’ultimo DPCM.

globus villa 2

Certo, entrando ( a primo acchito) , la gente sembra tanta, e questo spaventa un  po'.  Ci si ritrova quasi a fare slalom  tra gli esseri umani, ma poi, forse in una forzata ricerca della normalità, ci si abitua, e ci si rende conto che circa il novanta percento dei presenti indossa la mascherina, che in fondo, la gente si è auto divisa in nuclei familiari, che gli anziani si godono il sole nelle panchine più  isolate, che la polizia a cavallo che passa di vedetta,  affascina gioiosamente  i bimbi , e così in un autocontrollo da fai da te, si ritrova la velata serenità domenicale.

Camminando sotto gli alberi, che lentamente perdono le loro foglie autunnali, è come se la mente immaginasse di ricevere  una cartolina  proveniente da un’era lontana, con su scritto:

L’ UMANITA’ HA SUPERATO PURE QUESTA ! “ … raffigurante una  mamma ed una figlia con  guanti,  mascherine e visiere, ( nella personale interpretazione delle  nuove restrizioni da Covid-19),  che lontano da tutti , in un angolo della villa, giocano a pallavolo ed incredibilmente   si vedono  fotografate dal giustiziere di turno  che la taccerà di untrici con un post su qualche sito social, che tanto andava di moda nell’epoca del Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *