Domani al via la prima edizione della rassegna musicale “Vita ra’ me Vita”

Nata dalla collaborazione tra l’etichetta palermitana 800A Records e Palermo Festival: “un nuovo manifesto della cultura urbana di Palermo, fondato sulla riscoperta dell’anima della città attraverso i suoi luoghi”.

Alessio Bondì CREDIT Vincenzo Guerrieri

Domani prende il via “Vita ra’ me Vita”, la rassegna musicale, nata dalla collaborazione tra l’etichetta storica palermitana 800A Records e Palermo Festival, che vuole sancire “il ritorno, la ricongiunzione, dopo un periodo che ci ha fatto del male, ma anche costretto a pensare e ad aprire tutti i canali dell’anima. Che ci ha fatto capire quanto è potente quello che abbiamo, quello che facciamo, quello che viviamo nella vita della nostra vita. La musica ci dà le chiavi per esprimerlo e moltiplicarlo, per dirci tutto quello che ci dobbiamo dire. All’alba, quando c’è silenzio o nelle sere d’estate, quando vogliamo fare bordello. In ogni caso, ritrovandoci e stando tutti insieme”, così il direttore Fabio Rizzo spiega il concept di questa rassegna.

Cinque appuntamenti che si terranno dal 3 al 6 settembre in location palermitane scelte “per rimanere impresse nella memoria e per  l’avvio verso un nuovo manifesto della cultura urbana di Palermo, fondato sulla riscoperta dell’anima della città attraverso i suoi luoghi e sul legame emotivo che si può ristabilire con essi”:

Si parte domani, giovedì 3 settembre alle ore 21.00 ai Cantieri Culturali della Zisa con il concerto di presentazione del primo album di Chris Obehi, poli-strumentista nigeriano palermitano d’adozione, che debutta per l’occasione con la sua nuova band al Cre.Zi.Plus

Si prosegue il 4 settembre alla stessa ora e nello stesso luogo con il concerto di presentazione dell’album di esordio di Angelo Daddelli & i Picciotti, piccola orchestra di folk siciliano, vero e proprio baluardo della tradizione musicale dell’isola.

Aurora D'Amico

Il 5 settembre alle ore 18.30 il concerto piano e voce di Aurora D’Amico al centro del campo dello Stadio Renzo Barbera, uno showcase dal taglio internazionale concepito da 800A Records, Palermo Festival e Palermo FC per raccogliere il testimone di Palermo Pop 70 e avviare il percorso che porterà alla prima edizione di Palermo Festival nel 2021. Lo stesso giorno alle 21.00 l’etichetta elettronica palermitana 800Hz presenterà “Fotosintetica” una serie di djset nel Parco di Villa Tasca, un luogo denso di storia e musica il cui polmone verde, il parco da poco riaperto ai palermitani, ospiterà le performance di DONATO, Emilia Callari e Lungomare Paradiso.

La chiusura della rassegna, il 6 settembre, è affidata ad Alessio Bondì con un suo speciale concerto all’alba (ore 5,30) nella splendida e inedita location del belvedere di Montepellegrino. Dopo il soldout al Teatro Biondo di quasi due anni fa, Alessio Bondì ritrova così il suo pubblico in un contesto unico, del tutto inedito, per un concerto che si preannuncia memorabile.

Palermo Festival è una realtà che da alcuni anni è impegnata in un prezioso lavoro di community tra i giovani della città con l’obiettivo di creare un grande festival cittadino e riportare Palermo agli splendori del Palermo Pop 70. Nel 2020 si sarebbe dovuta inaugurare la prima edizione del Palermo Festival nel 50° anniversario esatto del Pop 70 allo Stadio Renzo Barbera. Dopo aver rinviato il progetto al 2021 a causa della pandemia, il 2020 rappresenta l’anno zero da cui far ripartire il percorso verso il Festival e “Vita ra’ me Vita” è una primissima vetrina che segna il ritorno di Palermo e della sua comunità ai concerti e allo scambio con alcuni dei migliori artisti della città.

La rassegna è realizzata con il supporto e la collaborazione della “business community cittadina Palermo Mediterranea”, Palermo FC, Cre.Zi.Plus e Parco di Villa Tasca e con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, Sport e Innovazione del Comune di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *