Distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta: A Caltanissetta donazione alla casa famiglia per donne senza dimora “Casa Veronica”

La casa famiglia è stata realizzata dalla Parrocchia Santa Croce, di cui è parroco padre Pietro Riggi, con la collaborazione dell’Associazione “Casa Veronica”, rappresentata da Maria Gabriella Savoja

La citazione “Spesso un piccolo dono produce grandi effetti” (Seneca) è stato il leitmotiv della donazione da parte del Distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta alla casa famiglia per donne senza dimora "Casa Veronica".

Grazie ai fondi residui del Governatore Valerio Cimino, per l’anno 2019-20, il Rotary ha fornito tutti i mobili e la biancheria per le stanze da letto, per la cucina e gli spazi comuni. La cerimonia ufficiale di donazione si è svolta martedì 12 ottobre alla presenza del Vicario Generale della Diocesi nissena, padre Onofrio Castelli, che ha benedetto i locali, del Governatore Distrettuale Rotary 2021-22, Gaetano De Bernardis, e del sindaco, Roberto Gambino.

La casa famiglia è stata realizzata dalla Parrocchia Santa Croce, di cui è parroco padre Pietro Riggi, con la collaborazione dell’Associazione “Casa Veronica”, rappresentata da Maria Gabriella Savoja.

Le opere di misericordia – ha detto il Vicario generale don Castelli nel benedire la struttura e le persone che vi operano e che ne usufruiranno - sono nei confronti del prossimo, per l’uomo, chi verrà ad essere ospitato possa sperimentare l’accoglienza e il calore di una casa”.

Il Governatore De Bernardis, ha evidenziato l’impegno del Rotary per l’uomo, qualunque sia la sua religione, la sua razza e la sua origine nonché l’importanza di collaborare chi si occupa dell’Uomo come la Chiesa, la Caritas e altre organizzazioni. “Nella nostra società - ha detto padre Pietro Riggi – vi è tanta povertà e questi luoghi sono una risposta che la parrocchia cerca di dare con il supporto della Diocesi a cui si aggiunge l’aiuto del Rotary che in diverse occasioni ci è stato vicino.

Grazie all’appartamento donato da Rita, Pino e Alberto Miccichè, la parrocchia ha potuto realizzare questo rifugio per donne in difficoltà che si affianca al dormitorio maschile che già opera da alcuni anni, in locali comunali, e può ospitare fino a 40 persone”. Alcuni volontari della parrocchia e alcuni ospiti del dormitorio maschile hanno ristrutturato l’appartamento mentre il Rotary ha fornito la cucina e gli elettrodomestici, gli arredi delle camerette e la biancheria. La casa famiglia potrà ospitare fino a sette donne. “L’Associazione Casa Veronica – spiegano alcuni volontari – dal 2015 opera a favore dei poveri della città impegnandosi a sopperire alle necessità alimentari e di vestiario. È costituita da oltre venti volontari che fanno parte del gruppo Totus Tuus e affiancano il parroco di Santa Croce nella gestione della mensa per i poveri e del dormitorio”. Il Distretto Rotary – afferma il past governatore Rotary Ciminoha scelto di sostenere la creazione di una casa famiglia che ospiterà donne in difficoltà per dare un ulteriore segno di attenzione verso chi ha bisogno. Un’attività di servizio che si aggiunge alla donazione di un’ambulanza alla Croce Rossa di Caltanissetta formalizzata nel maggio scorso. L’attenzione agli ultimi, sia a livello locale che internazionale, è stata la priorità dell’anno di governatorato 2019-20, segnato dall’inizio della pandemia da Coronavirus. Ringrazio il parroco P.Riggi, l’Associazione Casa Veronica per quanto stanno facendo nella comunità e per averci dato la possibilità di contribuire alla realizzazione di questo progetto. Un ringraziamento particolare va all’Arch.Anna Tiziana Amato, past presidente del Rotary Caltanissetta, che ha svolto un ruolo fondamentale”.

Alla manifestazione hanno partecipato la Governatrice del Distretto Inner Wheel Sicilia e Calabria Laura Leto, il past governor Arcangelo Lacagnina, il segretario distrettuale Rotary Sergio Malizia, il tesoriere distrettuale Fausto Assennato, il coordinatore degli assistenti Giuseppe Pitari, diversi rotariani tra cui il presidente dei Rotary Club Caltanissetta, Francesco Daina, e Agrigento, Salvo Alaimo.

I numerosi rotariani del Club Caltanissetta intervenuti hanno voluto contribuire personalmente donando generi alimentari alla casa famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *