Distretto Lions Sicilia: Un successo per la Fondazione il Gala con Ron & friends

A Catania “Caro amico ti scrivo – Concerto per la Fondazione”, lo spettacolo per la Fondazione Lions Internazional. Un concerto per archi e voci emozionali di Ron & soci sulle liriche e le armonie del grande Lucio Dalla. Globus Magazine & Televison come sempre presenti. caroamicotiscrivo2

Teatro Massimo Bellini di Catania pieno in ogni ordine di posto il 20 dicembre per il Gala Lions di solidarietà, story-board dedicato nel ricordo di Lucio Dalla, a sette anni dalla sua improvvisa e misteriosa scomparsa in quella città svizzera, Montreux, perla di un importante Festival musicale Jazz.

L’evento dedito alla solidarietà mondiale per la Fondazione Lions Internazional (LCIF), fortemente voluto dal governatore del Distretto Lions Sicilia 108Yb, Angelo Collura, ha egregiamente coniugato, nella serata presentata da Salvo La Rosa, la lirica al Pop con la presenza sul palco del Bellini di numerosi artisti di fama nazionale, su coordinamento magistrale del Direttore Artistico Umberto Sturniolo per OrangeBlu. La raccolta fondi, il cui incasso è stato devoluto alla LCIF, è stato l’obiettivo dell’organizzazione umanitaria Lions, reso possibile dall’intervento partecipato di Enzo Damigella e da tanti Lions che hanno sostenuto lo spettacolo, dedicato al ricordo in musica della genialità di Dalla.

I saluti alla platea ed il ringraziamento istituzionale nelle corde di un emozionato governatore Angelo Collura, ha voluto ricordare e condividere nel silenzio la memoria del Primo Vice Presidente Internazionale Lions, Haynes H. Townsend, giudice americano prematuramente scomparso qualche giorno prima. Collura hai poi sottoscritto un protocollo con i clubs Lions del Medio Oriente, accogliendo sul palco una delegazione del Lions Dubai guidata da Augusto Di Pietro (coordinatore e rappresentante per il Lions Middle East) e da Turi Grasso responsabile per i contatti Lions nel Mediterraneo.

foto pubblicoIn Teatro presenti anche i past governatori Antonio Pogliese, Salvatore Ingrassia, Franco Freni Terranova, Salvatore Giacona e Vincenzo Spata, coordinatore distrettuale LCIF a cui il governatore Collura ha consegnato altri due assegni di cinque mila dollari ciascuno, donati da benefattori siciliani per i grandi temi umanitari della Fondazione. Spata comunica pubblicamente che il Distretto Lions Sicilia, dopo queste ultime contribuzioni alla Fondazione, ha raggiunto il primo posto nel Multidistretto Lions.caroamicotiscrivo6

Tante le presenze istituzionali al Teatro Bellini, come il sindaco di Catania Salvo Pogliese, gli assessori all’Ambiente, Ecologia e Sicurezza, Fabio Cantarella, e di quello alle Periferie e al Mare, Michele Cristaldi.

Lo spettacolo. Sul palco, in una cornice suggestiva per la scenografia creata, lo spettacolo tematico Caro amico ti scrivo, condotto dalla voce narrante di Andrea Rizzoli, ha visto la presenza suggestiva del cantautore Ron. RONRosalino Cellamare, che per l’amico del cuore Dalla compose numerosi brani di successo, come la eseguita Piazza Grande, “nata – come riferisce lo stesso Ron – in mezzo al mare, su un traghetto, appena fuori dal porto di Napoli in direzione Palermo“, al Bellini ha orchestrato brani famosi e altri poco conosciuti di Dalla, duettando anche nella bellissima “Caruso” con il tenore Gianluca Terranova.
Terranova
, romano ma di origini Licatesi, nel corso della serata non ha fatto mancare l’affetto alla moglie Wilma (presente in Teatro con il figlio) nel ricordo dell’amico augustano Marcello Giordani, tenore di fama mondiale immaturamente scomparso da recente, e che faceva parte integrante delle organizzazioni del direttore artistico Sturniolo.

A completare il cast dello spettacolo le esibizioni del tributo a Dalla – accompagnato anche dall’orchestra – della cantante jazz Rosa Martirano, del compositore e chitarrista Antonio Carluccio, vicino a Fiorella Mannoia, e del cantautore catanese, ex Denovo, il bravissimo Luca Madonia che con la sua sei corde Martin ha incantato il numeroso pubblico.
Una menzione a parte per la presenza sul palco di Gionata Colaprisca, figlio della grande cantante siciliana Farida, batterista e percussionista di Lucio nei periodi del Dalla-rock insieme al chitarrista messinese Ricky Portera e alla vocalist Iskra Menarini.

La presenza di due grandi direttori d’orchestra, come il Maestro Peppe Vessicchio (suggestiva la direzione di Ron in “Almeno pensami”) che con il Maestro Pino Perris (arrangiatore e direttore musicale del Maurizio Costanzo Show), hanno diretto i solisti dell’orchestra del Sesto Armonico, gruppo di talentuosi e brillanti musicisti che, insieme a Vessicchio, hanno fondato un libero movimento musicale ispirato ai principi fondanti della Scuola del Contrappunto. Una corrente, battezzata dallo stesso maestro “Musica Armoniconaturale“. Nell’orchestra al piano il giovanissimo talento (17 anni) Michele Santaniello – che ha dato poi nel bis un saggio delle sue capacità con un apprezzato virtuosimo solistico, e la bravissima “sand artist” Simona Gandola che ha accompagnato in video-live le performance artistiche con la magia della sabbia disegnata, e con un immancabile finale di “Ciao Lions Catania“.

Tutti gli artisti presenti sul palco del Bellini (…Living together) per l’esibizione finale di Attenti al Lupo (La casetta), fortunato brano scritto da Rosalino Ron Cellamare per Lucio, un milione e mezzo di copie vendute dalla Sony/ATV Music, e che ha ufficialmente concluso il concerto-concept per la Fondazione Lions, con presenti lionistici e ringraziamenti consegnati personalmente dal governatore Collura.

Lions 2Il governatore Collura: “…orgogliosamente contento per il fattivo e trasparente aiuto della comunità Lions per le necessità dei più bisognosi, e la raccolta fondi per la Fondazione ci riempi di orgoglio umano e lionistico nel momento della Campagna 100 LCIF… Questa è una delle più belle iniziative dell’anno lionistico in corso, e la musica da sempre riesce a offrire momenti concreti di solidarietà internazionale“.Lions Bellini

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *