Difesa Donna. CAD Belpasso sulla prevenzione della violenza sulle fasce deboli

Convegno alla difesa e prevenzione della violenza donne e fasce deboli nella sala conferenze della Città Metropolitana di Catania (ex Provincia Regionale di Catania).

Il 14 dicembre si è svolto il convegno “Prevenzione e sensibilizzazione sulla violenza”, organizzato dalle associazioni: “ATHENA PRODUCTION”, “VICTORIA CTU LTD” e il “CAD SOCIALE di BELPASSO” con il patrocinio gratuito della Città Metropolitana di Catania.

Il convegno ha rappresentato la prima tappa del corso che sarà attivato appena completate le tre fasce di iscrizione, e verterà sulle dinamiche di preparazione alla difesa in caso di violenza con spiegazione e dimostrazione pratica di tecniche di autodifesa, per la incolumità personale della donna, anti violenza, antistupro, anti sequestro.

Ha aperto i lavori la dott.ssa Nazarena Genovese dipendente dell’Ente e organizzatrice del convegno  che  ha  illustrato l’importanza dell’educazione al rispetto di se e alla non violenza e alla riscoperta dei veri valori oggi calpestati dagli slogan dei mezzi di comunicazione pubblica. La Genovese ha ribadito la necessità di fare  prevenzione che va fatta diffondendo messaggi positivi, promuovendo la cultura dell’autocontrollo, ma soprattutto creando una rete di relazioni e di cura reciproca  dando priorità alle persone, piuttosto che all’economia.

La dott.ssa Romana Meganziol, amm.re unico della società  Victoria CTU LTD, ha evidenziato come oggi la sua società promuove il raggiungimento dei livelli più elevati di sicurezza in contesti criminale e terroristico internazionale sia in ambito civile nazionale che a livello istituzionale e crea una serie di servizi con gli enti pubblici.

Il dott. Carlo Bonfiglio,  legale rappresentante della Ass. “Athena Production” ha descritto  il suo percorso che ha avuto inizio dal 2009 promuovendo e diffondendo la cultura del cinema dello spettacolo, dell’arte cinematografica e artistica, sostenendo  lo sviluppo della persona umana in tutte le sue espressioni e rimuovendo gli ostacoli che attendono ai sacri principi cristiani.

Altro partner del progetto il “C.A.D. Città di Belpasso”, presidente Nazarena Genovese centri di ascolto del disagio in tutti i settori trattasi di circoli formati da cittadini che con il proprio impegno contribuiscono a supportare I reali bisogni della gente per contribuire a creare un’Italia più unita e omogenea sul piano economico e sociale.

L’avvocato Enzo Guarnera grande luminare della giurisprudenza e politico per missione ha descritto i vari aspetti della violenza. Compresa quella politica mettendo in rilievo che la politica è al servizio del cittadino e che ha come scopo principale quello di formare una coscienza civile e critica per l’organizzazione dei rapporti sociali condannando ogni forma di demagogia e populismo.

La dott.ssa Lucilla Fiore presidente dell’Ass. “Pan”, associazione animalista ed ambientalista ha evidenziato i maltrattamenti e abusi sugli animali e ha evidenziato quanto sia importante da parte degli educatori educare al rispetto della natura e degli animali oltre che dell’uomo.

L’avv. Maria Gloria Milia ha descritto l’aspetto penale e civile dal punto di vista giurisprudenziale e dottrinario delle questioni relative delle donne e dei minori.

La dott.ssa Caterina Vaccari, giudice Onorario corte di appello sez. famiglie e minori, ha trattato l’argomento sul recupero psicologico del maltrattante e del maltrattato ha parlato della sua esperienza nelle carcere con i sex offenders che  sono coloro che hanno commesso atti violenti e che a loro volta li hanno subiti

Questo convegno ha voluto proporsi al pubblico come lavoro pedagogico perché si possa intraprendere un percorso di riflessione e di maturazione, soffermandosi sui temi più scottanti della vita odierna e, attraverso future iniziative che le associazione in rete sociale proporranno, perché si creino una coscienza etica, di valori che combattano la violenza  attuale e gettino le basi per un domani di pacifica convivenza e di rispetto.

(per saperne di più: dott.ssa Gaia Bentivegna – cell. 335.6820769)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *