DiaDay 2018, screening gratuito del diabete nelle farmacie siciliane

 

Da lunedì 12 a domenica 18 novembre, centinaia di farmacie in tutta la Sicilia parteciperanno al DiaDay 2018, la seconda edizione della campagna nazionale di screening del diabete promossa da Federfarma

Gioacchino Nicolosi presidente Federfarma Sicilia

Oltre 300mila siciliani, pari al 6% della popolazione, sono affetti da diabete. Una patologia che in Sicilia ha un’incidenza maggiore rispetto al resto d’Italia. E i numeri, secondo recenti studi, sono destinati ad aumentare drammaticamente se si considera che gran parte dei diabetici non sa di esserlo e che l’obesità infantile nell’isola presenta dati allarmanti: circa un bambino su quattro, fra 8 e 9 anni, è in sovrappeso, mentre gli obesi rappresentano oltre il 13%.

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, in calendario il 14 novembre, i farmacisti  proporranno un’intera settimana all’insegna della prevenzione, con l’autoanalisi gratuita della glicemia e la compilazione di un questionario anonimo, convalidato dalla comunità scientifica internazionale, per valutare il rischio di sviluppare la malattia nei prossimi dieci anni. Le farmacie che aderiscono al DiaDay 2018 sono riconoscibili attraverso la locandina esposta.

“Ancora una volta – osserva il presidente di Federfarma Sicilia Gioacchino Nicolosi – le farmacie mettono la loro professionalità e la loro capillare rete al servizio del cittadino e della sanità territoriale, per creare un modello di prevenzione e screening a chilometro zero. L’apertura, 24 ore su 24, con il sistema della turnazione, fa delle farmacie altrettante sentinelle della salute, il primo presidio del Servizio sanitario nazionale e il punto di primo ascolto dei bisogni di salute della popolazione. Quest’attività di screening, capillarmente diffusa sul territorio, permette di ridurre i costi economici e sociali della malattia. Chi scopre di essere predisposto al diabete e cambia stili di vita può evitare l’insorgere della patologia, con grandi vantaggi per la propria salute e grossi risparmi per il Servizio sanitario. La prevenzione resta la strada principale per sconfiggere patologie diffuse come il diabete”.

Facendo un passo avanti verso la pharmaceutical care, quest’anno le farmacie rileveranno anche informazioni circa l’aderenza alla terapia da parte dei pazienti diabetici. Il risultato del test verrà consegnato immediatamente al cittadino che, nel caso in cui i valori lo richiedano, sarà invitato a rivolgersi al medico.

Nel 2017, grazie alla campagna promossa da Federfarma, sono state sottoposte a screening oltre 160mila persone in tutta Italia, individuando oltre 4.400 diabetici che non sapevano di esserlo e quasi 19mila casi di prediabete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *