Denovo: ma che idea ritrovare musica dimenticata tra la polvere e fare un album!

Presentato stamattina  nei locali della discoteca Ma di Catania il nuovo album, dei  Denovo, “Kamikaze Bohemiem” in uscita il 15 maggio

L’attesissimo nuovo album contiene 12 pezzi incisi su nastri nel 1983, dimenticati, poi ritrovati casualmente dal primo produttor del gruppo, Francesco Fracassi, nella cantina della casa materna, sepolti dalla polvere che nonostante il tempo trascorso non sembra aver danneggiato la musica di Luca, Mario, Toni e Gabriele.

Anzi, Kamikaze Bohemien è un mix esplosivo – dice il leader Luca Madonia – fatto dal rock di trent’anni fa con la sua velocità, le nostre voci di ragazzini e l’elaborazione moderna che nasce dalla digitalizzazione. I pezzi infatti, sono stati riversati in digitale, senza toccare quasi nulla – continua Luca – e sono un ponte tra passato e presente. Non sono stati riadattati, perché avrebbero  perso la genuinità: sono i primi Denovo diciannovenni che non risentono di influenze esterne.”

Pur non rinnegando però le loro origini dichiarano: “I nostri modelli sono e saranno sempre i Beatles e i Talking Heads” e Mario Venuti glissa alla grande sulla domanda della competizione storica coi ‘cattivi’ Litfiba: “La rivalità era un gioco, – afferma il chitarrista e sassofonista del gruppo – noi abbiamo avuto una parabola più breve rispetto ai Litfiba, se avessimo continuato avremmo raccolto i frutti degli anni precedenti. Ma per motivi che non sto a specificare abbiamo interrotto. Loro hanno fatto il grande salto, noi no.

Glissano anche sulla futura tournée: “Riunirsi dopo tanti anni di lontananza e bello, un po’ come genitori separati che tornano insieme quindi non vogliamo bruciare le tappe e prendiamo tutto con cautela.”

I testi vanno dal delirante avanguardismo, all’esistenzialismo ma nessuna canzone d’amore in questo album, non eravamo innamorati trent’anni fa” scherza Madonia.

Un  disco figlio del suo tempo, quindi per la band che ieri ha festeggiato la pubblicazione di “Niente insetti su Wilma”, il primo EP del gruppo, al quale presero parte anche il chitarrista dei Litfiba Ghigo Renzulli e il trombettista Frank Nemola, artista legato da tempo a Vasco Rossi.  “E dire – conclude Luca – che Francesco, dopo aver trovato la valigia con i nastri, l’ha subito messa via come se stesse tirando fuori uno scheletro dall’armadio“.

Quindi, appuntamento per sabato, 10 maggio, alle ore 21,30, al club di via Vela 4-6 a Catania, che ospiterà la storia musicale non solo della città etnea e della Sicilia ma dell’intera Italia del rock: i Denovo. La storica band catanese formata da Luca e Gabriele Madonia, Toni Carbone e Mario Venuti sarà ospite del dancefloor rock Disko Partyzani, ultimo appuntamento di stagione dei suoni non convenzionali e senza frontiere della crew Trinacria Beat Box .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *