Deborah Valenti e il suo libro “Riflessi di una lei”

Martedì 4 aprile 2017, il Circolo Unione di Augusta, ospiterà la presentazione del nuovo libro di Deborah Valenti "Riflessi di una lei". 

valenti

Deborah Valenti e Raimondo Raimondi

Martedì 4 aprile 2017, alle ore 18,00  il Circolo Unione di Augusta, sito in piazza Duomo 5, ospiterà la presentazione del libro "Riflessi di una lei" della poetessa Deborah Valenti, pubblicato per i tipi delle Edizioni Carthago. Relazioneranno sul libro il dott. Raimondo Raimondi e il prof. Carlo Cantarella. In scaletta anche gli Interventi musicali della flautista  Pamela Patania, della pianista Carmela Caramagno e del gruppo corale "L'ottava nota ensemble" diretto dalla stessa Caramagno. Presenti naturalmente l'autrice del libro Deborah Valenti e l'editore Giuseppe Pennisi. Questo libro della Valenti è un passaggio, un traghettamento dalla poesia della sua prima pubblicazione, “Il sussurro dell'anima”, a un maggiore impegno nella narrativa. Infatti “Riflesso di una Lei” è un insieme di pensieri espressi da un io narrante nel quale ogni donna può rispecchiarsi.

invito valenti

È un libro prevalentemente dedicato, infatti, alle donne, ma anche agli uomini che vogliono avvicinarsi alla psicologia femminile. E attraverso la prosa di Deborah Valenti effettivamente si apre  e si disvela l'universo femminile con tutte i sue splendidi segreti e la sua forza vitale e la sua, a volte disarmante, fragilità. Scrive nella prefazione al libro Fabrizio Del Vecchio: "Esistono attimi davvero speciali ubriacati dispiacere e fantasie, di parole ed emozioni. Il sussurro dell'anima che si evolve continuando a sorprendere, a nutrire, a trasmettere leggendo suoi momenti silenti mescolati nei suoi sguardi di chi sa ascoltare. Lei scrittrice dai mille volti espressi dagli umori sensibili musicista adolescenziale con audacia e passione. Lei cantante di viaggi fra suoni e stupore ed intensa follia nel voler avere il suo splendido mondo. Lei ed il suo amore così perfetto fra sogni e desideri così cantata in una sua perfetta preghiera: "Non si ama per soffrire, si ama per vivere!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *