DANZANDO TRA I POPOLI da domani a Blessano di Basiliano (Udine). Ritmi e Suoni del Mondo nel segno del centenario dello scoppio della Grande Guerra.

A Blessano di Basiliano (Udine) la XIV edizione del grande festival folcloristico “Danzando Tra i Popoli”, due weekend di folclore, tradizione e modernità con ritmi e suoni del mondo, incentrato sul tema della Grande Guerra ospitando gruppi provenienti da nazioni che hanno preso parte al primo conflitto mondiale. 
DA GIOVEDÌ 28 AGOSTO A DOMENICA 7 SETTEMBRE 

 Prende il via domani, giovedì 28 agosto, a Blessano di Basiliano, in provincia di Udine, la quattordicesima edizione del grande festival folcloristico “Danzando Tra i Popoli, organizzato dal Gruppo Folcloristico Danzerini Udinese e dalla Proloco ProBlessano, due weekend di folclore, tradizione e modernità con ritmi e suoni del mondo – incentrato, quest’anno, sul tema della Grande Guerra ospitando gruppi provenienti da nazioni che hanno preso parte al primo conflitto mondiale – con l’obiettivo di allargare sempre di più il confronto tra culture partendo dalla musica e dalla danza nel loro aspetto più vario.

Il programma del primo fine settimana, riunito sotto il cappello di “Blessound 2014, sarà intrecciato tra spettacoli dal vivo e soprattutto concerti, tutti accompagnati da una variegata offerta enogastronomica che spesso verrà anche abbinata alla musica proposta. Il primo appuntamento in programma domani, giovedì 28 agosto all’interno di una grande struttura coperta allestito nel centro di Blessano, sarà una serata speciale dedicata al teatro in marilenghe (friulano) con il trio scanzonato del Teatro Incerto (Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi) che proporrà la commedia “Predis”, un omaggio a quei preti che si trovano a vivere le loro piccole grandi battaglia nella solitudine e nell’indifferenza, dimenticati e derisi da un mondo che, come diceva David Maria Turoldo, “non perdona ai sacerdoti”.  

Dal teatro alla musica, Blessound entrerà nel vivo venerdì 29 agosto con un evento all’insegna del rockabilly e del rock’n’roll anni cinquanta con il contrabbassista e cantante danese Curtis Jensen, un vero animale da palco, accompagnato dalla sua nuova band formata dai viennesi Martin Wenninger (chitarra e voce) e Florian Hoppel (batteria e cori). Ad aprire le danze della serata sarà la BEERbanti Blues Band pronta a guidare il pubblico sulle strade dell’America più calda e bluesy sulle canzoni dei Blues Brothers, James Brown, Joe Cocker, Stevie Wonder e tantissimi altri. L’Associazione culturale Il Gnotul curerà invece i dj set prima e dopo i concerti.

Una delle serate più attese è quella in programma sabato 30 agosto, realizzata in collaborazione con il celebre Festival Natibongo (quest’anno non si terrà), che porterà a Blessano di Basiliano lo spettacolo degli Airtist, band formata da musicisti austriaci ed ungheresi che, non usando alcun suono prodotto elettronicamente, ricreano le atmosfere della dance elettronica con la voce e l’utilizzo di strumenti antichi quali il didgeridoo degli aborigeni australiani, lo scacciapensieri di tradizione millenaria e lo human beatbox. In apertura di serata il coinvolgente show di Les Tambours de Topolò, progetto nato nel 2001 in occasione della “Stazione di Topolò – Postaja Topolove” dalla passione di un gruppo di ragazzi delle Valli del Natisone per la musica rituale giapponese, suonata e coreografata tramite l’uso delle percussioni e prendendo spunto dai Kodo e soprattutto dai francesi Tambours De Bronx.
Don Orlandez & le Dee Girls cureranno i dj set prima e dopo i concerti. Infine, domenica 31 agosto, l’ultima serata di Blessound tra musica e gastronomia con la cena itañola (prenotazioni a info@danzeriniudinesi.it) preparata dallo chef Andrea Fabiani, che proporrà un mix di piatti tipici spagnoli preparati con gusto italiano, accompagnati dal concerto dei Playa Desnuda, una delle band più attive e conosciute del Friuli Venezia Giulia. Prima e dopo i concerti, spazio alla musica del Red Storm, uno dei sound system più longevi e rappresentativi della scena reggae locale. Ricordiamo infine che i concerti sono tutti a ingresso gratuito. Tutte le info su www.problessano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *